Siamo tutti Assata Shakur. La FIGC non ferma lo sport indipendente !

5 / 11 / 2011

Ciò che è avvenuto alla Polisportiva Assata Shakur ed al suo presidente Alessio Abram ha davvero dell’incredibile. Prima l’arresto di Alessio sottoposto a Daspo al termine della partita di terza categoria provinciale di Ancora dell’Assata Shakur, poi dopo pochi giorni e la liberazione di Alessio tra tante scuse, ecco arrivare la sospensione dell’Assata Shakur da parte del Comitato FIGC Marche. La decisione della FIGC risulterebbe frutto di una informativa della Questura di Ancora che definisce Assata Shakur una nota terrorista ! Assata Shakur è stata uno dei simboli delle lotte per i diritti civili negli Stati Uniti. Assata è stata un’attivista antirazzista che si è sempre battuta contro una società marginalizzante ed arrivista dove lo spazio del profitto genera esclusione sociale, brutalità ed oppressione. Una decisione, quella della FIGC delle Marche, che è assolutamente vergognosa ! Mentre in tutta Italia nascono e crescono esperienza sportive come le nostre e come la Polisportiva Assata Shakur che danno un nuovo senso allo sport popolare, dove i valori della solidarietà, dell’antirazzismo, della difesa dei diritti vengano messi davanti a tutto, in uno mondo, quello del calcio, dove marketing, profitti e business lasciano spazio alle peggiori bestialità ed ai peggiori istinti escludenti e razzisti, la FIGC decide di difendere e conservare le storture del mondo del calcio assumendole come peculiari e perseguitando chi, come la Polisportiva Assata Shakur e come le nostre realtà sportive, promuovo invece un calcio diverso. La stessa FIGC che in Campania permette ad una squadra di seconda categoria di scendere in campo con la croce celtica sulla maglia, espressione di rigurgiti fascisti e xenofobi che combattiamo quotidianamente. Per questo abbiamo deciso, come Polisportive e come Associazione Sportive Dilettantistiche, d’accordo con i nostri calciatori, gli allenatori ed i tifosi, di scendere in campo questo week end per il prossimo turno dei vari campionati che ci vedono partecipi, con uno striscione che recita “Siamo tutti Assata Shakur”. Le nostre squadre entreranno in campo portando questo striscione e consegnandolo poi ai tifosi sugli spalti. Ribadiamo la nostra vicinanza alla Polisportiva Assata Shakur ed al suo presidente, convinti che dare un calcio al razzismo ed al fascismo significa praticare sul campo e fuori una società diversa.

 A.S.D. Equipo Popular (Napoli), Polisportiva Indipendiente (Vicenza), AfroNapoli United (Napoli), Polisportiva SanPrecario (Padova), HSL F.C. (Bologna)……

Bookmark and Share

Gallery

Napoli - Equipo Popular