Venezia – Manganellate in Comune contro gli attivisti dell'Assemblea Sociale per la Casa

Le forze dell'ordine rispondono con pugni e manganelli nei confronti di cittadini che volevano allestire un'assemblea pubblica. Durante le cariche una pistola finisce a terra.

5 / 11 / 2014

Gli attivisti dell'Assemblea Sociale per la Casa si sono recati oggi a Ca'Farsetti, sede del Comune di Venezia per allestire e tenere un'assemblea pubblica cittadina sul tema del diritto alla casa e alla città. L'assemblea era stata annunciata già da diverse settimane, da quando è stato applicato a Venezia il primo provvedimento in accordo con l'art.5 del Piano Casa di Renzi che ha portato alla revoca della residenza per un occupante. Nessuna sopresa quindi, tant'è che all'assemblea era stato invitato pubblicamente anche il Commissario Zappalorto.

Non appena si sono presentati all'ingresso del Comune però sono stati accolti da Carabinieri in tenuta antisommossa che bloccavano l'ingresso all'edificio. Immediatamente sono partiti calci, pugni e manganellate nei confronti degli attivisti, i quali, determinati a resistere, hanno impedito ulteriori cariche. Durante la carica inoltre una pistola finisce in terra.

In assoluta continuità con la linea del governo che di fronte a esigenze e problemi sociali ha una sola risposta: cariche e repressione, come si è potuto vedere nelle ultime settimane, da Roma a Brescia, con le violenze contro i lavoratori e i movimenti.

 Di fronte alla chiusura nei confronti dei cittadini l'ASC ha ribadito la volontà a rimanere a presidiare il Comune fino alle 17.00, ora prevista per l'assemblea, e con una barricata ha di fatto chiuso la sede di Ca'Farsetti “Se non entrano i cittadini non entra più nessuno”.

Gli attivisti hanno, quindi, allestito lo spazio sottostante con materiale informativo in merito alle pratiche dell'Assemblea Sociale per la Casa, che da anni recupera e rende abitabili case pubbliche lasciate chiuse da Ater e Comune, evidenziando come il vero degrado è riconducibile all'abbandono e alla mancanza di servizi e non certo alle occupazioni abitative che rivitalizzano quartieri e sestrieri.

La presenza massiccia degli attivisti ha permesso di raggiungere un primo risultato, una delegazione è ora a colloquio con il Commissario Zappalorto.

Si mantiene il presidio rilanciando l'appuntamento pubblico delle 17.

Bookmark and Share

Venezia - Cariche davanti al comune

Venezia - Presidio di Asc davanti al Comune

Venezia - Interventi dopo cariche 1

Venezia - Interventi dopo cariche 2