Venezia - Oltre cinquecento studenti in piazza. Con Parigi, con Kobane

20 / 11 / 2015

Oggi 20 novembre a Venezia si è tenuta una mobilitazione studentesca. A una settimana dagli attentati di Parigi , in più di 500 ,tra studenti e studentesse dalle scuole di Mestre Venezia, Gazzera e Dolo  e giovani da tutta la città, sono scesi in piazza per esprimere solidarietà al popolo francese, e a tutti i popoli che quotidianamente vivono sulla loro pelle il fascismo dell' Isis. Grande è stata anche la partecipazione degli studenti universitari ed in particolare del collettivo veneziano Lisc.

Oggi abbiamo anche manifestato il nostro dissenso nei confronti delle politiche razziste e xenofobe portate avanti da politici come Salvini e dalle forze di estrema destra che strumentalizzano tragedie di questo tipo, per fomentare l'odio verso il diverso che inevitabilmente conduce ad un clima di terrore.

Non è con la chiusura delle frontiere, l'esclusione e la discriminazione dei migranti che possiamo far fronte al fondamentalismo professato dall'Isis. Per noi la soluzione non è rappresentata da bombardamenti a tappeto a danno dei civili , ma da chi ogni giorno si oppone all'avanzata dell'Isis con i propri corpi e la propria volontà; come i guerriglieri curdi che da mesi ormai sacrificano se stessi per una battaglia che è dell'umanità.

Guerriglieri attaccati non solo dai terroristi dell'Isis, ma  anche dalla Turchia di Erdogan, che ha visto nel nuovo conflitto l'occasione per sterminare la minoranza curda sul proprio territorio. È attraverso l'integrazione, l'inclusione e  modificando il modello di società in cui viviamo che possiamo far fronte al terrorismo dell'Isis. Con Parigi, con Kobane contro la guerra per l'umanità!

Coordinamento studenti medi Venezia-Mestre,

Laboratorio Occupato Contemporaneo (L.O.CO)

Bookmark and Share

Oltre 500 studenti attraversano tutto il centro di Venezia

Il concentramento davanti alla stazione