Venezia - Welcome. appuntamento per manifestazione

20 / 6 / 2010

Il resoconto della Conferenza stampa di giovedì 17 giugno 2010:

In occasione della Giornata Internazionale del Rifugiato, nei porti di Venezia, Ancona e Bari la voce dei cittadini si alza contro tutti i respingimenti e per il diritto d’asilo.

“I porti dell’Adriatico sono le ultime frontiere rimaste” – spiega la portavoce della rete Tuttiidirittiumanipe-rtutti”. Non ci sono più gli sbarchi a Lampedusa a causa dei disumani respingimenti verso la Libia e oggi i profughi che cercano legittimamente protezione nel nostro Paese non riusciamo nemmeno a vederli. Dopo un viaggio estenuante, arrivano in Grecia, si nascondono sotto i tir e attraversano l’adriatico, ma scoperti nelle navi, al porto vengono ricevuti dalla polizia che ILLEGALMENTE li rispedisce in Grecia, con un semplice verbale, senza assicurare il diritto di richiedere asilo nemmeno a coloro che provengono da paesi di guerra e persecuzione come Afghanistan, Somalia, Eritrea, Sudan. Secondo la testimonianza della polizia greca, questo avviene anche ai danni di minorenni e bambini.

Siamo appena tornati dalla Grecia dove abbiamo raccoltole prove di questi respingimenti (il video si trova al link http://www.globalproject.info/it/resources/15539/)

“Persone che fuggono da una situazione di violazione dei diritti umani trovano in Italia un’altra violazione di diritti” – aggiunge la portavoce dell’Ufficio immigrazione della Cgil di Venezia.

Alcune realtà nazionali e internazionali di grande rilievo hanno appoggiato la campagna Welcome. Tra queste anche Emergency – presente alla conferenza stampa - la rete internazionale Migreurop (in Italia rappresentata da Asgi, Arci e Melting Pot), Pax Christi Nazionale, lo S.C.I. e tante altre.

Alla stessa campagna aderiscono anche Kinisi di Patrasso e il Solidarity Group di Igoumenitsa (la cui manifestazione sarà invece organizzata in Grecia il 22/06)

Il 20 giugno a Venezia:

partenza alle 10.30 dalla Stazione Santa Lucia, corteo fino al Porto, dove dal palco ci saranno musica e molti interventi tra cui quelli di alcuni migranti respinti. Sarà presente Cecilia Strada - Presidente di Emergency, insieme a tante realtà di tutto il nord-est che verranno ad assediare pacificamente il porto di questa città (sono organizzati autobus dalle principali città dell’Emilia Romagna e del Friuli).

Durante la manifestazione, il segno creativo di accoglienza prenderà forma attraverso un enorme zerbino con su scritto WELCOME che posizioneremo all’ingresso del porto.

Il 22 giugno la campagna Welcome continua anche in Grecia con manifestazioni organizzate a Patrasso e a Igoumenitsa, principali porti dove vengono respinti i profughi dall’Italia per poi venire incarcerati e deportati verso i paesi di origine o transito.

Bookmark and Share