16.06.13 Globalproject in diretta da Istanbul

Cronaca in continuo aggiornamento

16 / 6 / 2013

Non accettano di restare a casa i manifestanti, nonostante le dichiarazioni rese dal governo sul fatto che chi si avvicina a Taksim Place è considerato un terrorista.

Fin dalla mattina cariche della polizia CHE USA SOSTANZE TOSSICHE DENTRO L'ACQUA DEGLI IDRANTI come testimoniato dalle foto di Globalproject.

Le prime cariche in mattinata sono contro il presidio all'hotel Divan, teatro della violenta incursione della polizia la scorsa notte.

Poi cariche e scontri avvengono in tutte le strade verso Piazza Taksim, presidiata dalla polizia, dove ci si è dati appuntamento a partire dalle 16.00  #1milyonbuguntaksime

Intanto Erdogan cerca il bagno di folla nella periferia di Istanbul, alcune fonti parlano di un milione di persone per il comizio organizzato dall'AKP come inizio della campagna elettorale sia per amministrative che per le presidenziali. Sono arrivati anche da altre parti della Turchia.

Immagini di una Turchia divisa in due: la folla al comizio del Presidente e le migliaia di turchi caricati e feriti che resistono nel cuore di Istanbul e delle altre città.

Per tutto il giorno i poliziotti non hanno fatto altro che attaccare qualsiasi concentramento, gassando con sostanze chimiche i manifestanti per ottenere il risultato di impedire l'accesso a Piazza Taksim. La piazza spettrale in serata era vuota, protetta da blindati e ruspe con intorno il fumo acre dei lacrimogeni nelle vie circostanti.

Il governo ha usato la mano di ferro per proteggere l'immagine del presidente acclamato dalla "sua" folla e mostrare gli oppositori come irresponsabili facinorosi, che vogliono portare la Turchia nel caos.

Ma le immagini di ieri ed oggi, di questo intenso inizio giugno dicono che tutte le questioni. le richiestee i desideri simbolicamente rappresentati dagli alberi di Gezy Park rimangono aperte ... e comunque la notte è lunga.

COMMENTO DI GMDP " .. hanno fatto un deserto e la chiamano democrazia, ma non ci si ferma. Domani sciopero per le strade della Turchia .."


CRONACA MULTIMEDIALE

20:47 Decine di attivisti sono stati oggetto di rastrellamenti nella zona del porto. Gli attivisti internazionali vengono isolati e rimpatriati.

20:19 Ancora barricate ed ancora gas . . .


20:07 Piazza taksim e' un deserto spettrale protetto da blindati e polizia, intorno il fumo acre dei lacrimogeni e le nuvole mefitiche sparate dagli idranti . . . E la chiamano democrazia

19:43 La polizia continua come x tutta la giornata ad attacare qualsiasi assembramento di manifestanti

18:33 A Tunel l'aria é irrespirabile. Anche la Torre di Galata è coperta dal fumo dei gas.

18:16 A Tunel: aria irrespirabile e nuove barricate

18:15 Berlino corteo verso ambasciata turca

18:03 Contro i manifestanti ruspe x distruggere le barricate, intanto vengono denunciate le violenze della polizia la notte scorsa: centinaia di feriti

17:14 Si segnalano ancora interventi della polizia negli ospedali e l'arresto di personale che presta soccorso ai manifestanti feriti.

16:50 Herdogan si gioca l'ultima carta e con diversi pullman cerca di portare i suoi sostenitori nella capitale.

16:35 La gente cerca di concentrarsi tra Istiklal, Osmanbey e piazza Besiktas dove è schierata la polizia.

16:13 La polizia vuole impedire che i manifestanti si concentrino a Besiktas. La gente non molla.

15:56 A Besiktas la polizia si prepara ad intervenire duramente. La gente si prepara a resistere

15:53 I manifestanti cercano da diversi punti di riconquistare piazza Taksim.

15:27 Aria pesante, chi può indossa la maschera antigas, chi non la possiede di cosparge di latte, maalox o accetta quello che gli viene proposto da infermieri e compagni. Barricate proteggono le strade di accesso al quartiere

15:06 Scontri a Istiklal, la Polizia ha spazzato tutta la parte della via. Nuovi punti di convergenza a Besiktas e Harbye.

ORE 13.00 - 15.00

Da più parti i manifestastanti vogliono convergere in Piazza Taksim, presidiata dalle forze dell'ordine. Tutte le entrate sono bloccate.

In diversi punti la polizia ha iniziato ad usare gli idranti contro i manifestanti

ORE 11.00-13.00 

Anche Istiklal Caddesi è piena di polizia, che ha sparato gas contro i manifestanti. 

ORE 10.00-11.00

La prima immagine davanti ai nostri occhi richiama subito l'acre sensazione della notte appena trascorsa: dei poliziotti stanno versando taniche di liquido urticante,marca Jenix, color rosso fuoco, nel serbatoio dell'idrante.

Nel frattempo stanno procedendo con ruspe per terminare lo sgombero del parco e tutte le vie da piazza Taksim sono presidiate. Nastro bianco e  rosso  a delimitare la zona.


Ieri dopo l'attacco al parco la polizia ha fatto irruzione anche al Divan Hotel, che fin dai primi giorni si è dimostrato solidale e pronto ad accogliere i manifestanti in fuga dalle cariche.

Un centinaio di persone questa mattina si è ritrovato davanti all'albergo  in presidio. 

Dopo poco la polizia è intervenuta con cariche e idranti. Un manifestante è stato portato via in barella.

Anche via Istiklal è impraticabile.

Bookmark and Share

16.06.13 Istanbul - Commento di GMDP

15 e 16 giugno 2013 Globalproject a Istanbul

loading_player ...