Il testo del video del sequestro di Vittorio Arrigoni

14 / 4 / 2011

Il video del rapimento del giornalista italiano Vik.

Grazie a Dio nessuna ostilità se non sugli oppressori
Che la preghiera di Dio sia sul profeta Maometto.
Dio ci ha insegnato tramite il compagno del profeta Ben Meslama di rapire questo prigioniero italiano Victor, colui che è entrato nella nostra terra solo per spargere disordine e male alla gente e al paese e dietro di lui il Paese della miscredenza, l'Italia, quel paese che combatte Dio e con le sue truppe che sono sulla terra dell'Islam.

Noi rivendichiamo questo rapimento e chiediamo al cosiddetto governo di Hanyeh, che combatte la sharia secondo gli ordini di Dio e perseguita i suoi fedeli monoteisti la liberazione totale e incondizionata di tutti i detenuti della Salafia Jihadista e il primo di loro lo sceicco combattente Hisham Al Saidini alias Abu Al Walid al Makdsi.
Sappiate, o voi: che gli allievi dell'imam, il giusto, Abu Annur Al Makdsi e i combattenti dello sceicco Abdulla Al Muhajir e gli uomini del leone Mutaaz Daghmash e gli studenti dello sceicco Abu Al Walid al Makdsi non hanno perso il sentiero... e non hanno dimenticato il sangue dei loro capi e dei loro sceicchi...

E noi da qui indirizziamo il nostro messaggio ai giovani salafiti jihadisti nella gloriosa Gaza di combattere e togliere da voi l'oppressione di coloro che vi governano perchè voi avete permesso, allora correte a combattere il vostro nemico dagli ebrei e coloro che gli aiutano e che li proteggono, correte verso il paradiso, grande quanto i cieli e la terra dove c'è pace e felicità per l'umanità.

Vi avvisiamo, se non vengono eseguite in fretta le nostre richieste entro 30 ore dalla data del 14/04/2011, dalle 11 del mattino, eseguiremo la sua condanna a morte.

Si ringrazia per la traduzione Lemnaouer Ahmine

Tratto da:

Bookmark and Share