Abdelkader Bensalah è il nuovo presidente algerino, la polizia reprime i manifestanti

9 / 4 / 2019

In seguito alle dimissioni del presidente Abdelaziz Boutefika il 3 aprile, oggi il parlamento algerino ha designato il presidente della camera alta del parlamento, Abdelkader Bensalah, come capo dello stato ad interim.

Ciò avviene in conformità con l’Articolo 102 della costituzione, che definisce i passaggi istituzionali in caso di dimissioni del presidente della repubblica. Ma i formalismi al vertice dello Stato celano in realtà un conflitto tra le élite del paese, in particolare l’esercito, – che vorrebbero un avvicendamento di leader interno al regime – e le mobilitazioni popolari – che continuano a rivendicare la disarticolazione del sistema vigente, in una direzione di maggiore democrazia e giustizia sociale.

Non a caso oggi gli studenti sono scesi in piazza per il settimo martedì consecutivo (il venerdì invece è il giorno delle manifestazioni generali) per manifestare il fatto che il movimento non si accontenterà della semplice sostituzione di Bouteflika.

Ma è molto significativo come oggi la polizia abbia impedito agli studenti di marciare fino alla piazza centrale di Algeri, attaccando la manifestazione con cannoni ad acqua e lacrimogeni e segnalando così un cambio di attitudine nei confronti delle proteste.

Bookmark and Share