#FestivalRyR, Messico - Report da Amilcingo, Morelos, seconda sede del festival

24 / 12 / 2014

Dopo l'inaugurazione avvenuta il 21 dicembre a San Francisco Xochicuautla si sono svolti incontri in contemporanea anche nella comunità di Amilcingo, nello stato di Morelos.

Questa comunità, come molte altre nello stesso territorio, lotta da anni contro la costruzione di un gasdotto di 160 km che attraverserebbe più di una decina di municipi in una zona ad alto rischio vulcanico.

Il gasdotto fa parte del Megaprogetto Integrale Morelos che comprende anche una centrale termoelettrica, portato avanti da due aziende spagnole Elecnor e Enagas e la italiana Bonatti.

Dopo la cerimonia di inaugurazione fatta dagli esponenti della comunità hanno parlato esponenti del Comitato Nazionale Indigeno ricordando brevemente le numerose resistenze delle comunità indigene in tutto il Messico: dalle lotte contro il controllo dell'acqua del deserto di Sonora alle riappropriazioni di terreni sottratti agli indigeni a San Sebastian Bachajon in Chiapas.

Successivamente sono intervenuti i familiari dei 43 studenti della scuola normale rurale di Ayotzinapa, sequestrati dalla polizia il 26 Settembre e di cui non si hanno più avuto notizie. Il loro ricordo e la richiesta di giustizia è stato uno dei temi ricorrenti delle due giornate di condivisione.

Durante questi momenti sono state presentate le diverse esperienze di lotta e di resistenza: dalla difesa della terra operata dalle varie comunità del CNI, agli interventi degli aderenti alla Sexta Nacional e Internacional, praticate dal continente Americano all'Europa passando per le Filippine.

Presenti anche momenti di condivisione culturale: dal laboratorio di serigrafia alle danze tipiche della comunità di Amilcingo.

Come a San Francisco Xochicuautla anche ad Almicingo tutto questo è stato reso possibile dalla comunità locale che ha garantito vitto alloggio e assistenza medica a tutti i partecipanti.

Noemi (YaBasta Bologna)

Bookmark and Share

Amilcingo