Attesa per la visita del Pontefice in Medioriente

Gerusalemme - Prima tappa del viaggio di Benedetto XVI

Intervista a Michele Giorgio

12 / 5 / 2009

Gerusalemme - "E' arrivata l'ora che papi e presidenti, ambasciatori e dignitari assortiti smettano di parlare inutilmente e dicano se sono realmente disposti a fare qualcosa di serio in favore della pace.
La retorica vuota non può nascondere che l'occupazione continua con tutta la sua forza". Scrive Zvi Schuldiner sulle pagine del Manifesto.
Non è difficile chiedersi assieme a lui che cosa vedrà il Papa in Terrasanta. Riflettori puntati su questo viaggio che farà tappa nei territori occupati solo mercoledì 13 maggio. E che non raggiungerà mai la Sriscia di Gaza. Per questioni di sicurezza, sottolineano da Israele.
Quella stessa sicurezza eretta a giustificazione per la costruzione del muro dell'apartheid. Emblema quotidiano della oppressione esercitata dal govreno israeliano sulla popolazione palestinese. Che divide, villaggio dopo villaggio i palestinesi dalle loro terre, dalle loro famiglie, dalle loro scuole e dagli ospedali.

Ogni venerdì nel villagio di Ni’lin gli abitanti supportati dagli attivisti internazionali manifestano contro quello che è stato definito "il muro dell'apartheid". Il primo maggio scorso un'ora prima della consueta manifestazione l'esercito israeliano è entrato nel villaggio attraverso i campi. I soldati hanno tentato di occupare con la forza due abitazioni, per l'utilizzarle come postazione. Durante il loro tentativo, una ragazza di 10 anni è stata ferita da una granata assordante. Altre 22 persone sono rimaste ferite durante la dimostrazione, 4 sono stati colpite da proiettili di acciaio rivestiti di gomma, 4 sono state colpite da gas lacrimogeni e 12 hanno dovuto essere visitate dai medici a causa delle inalazioni di gas lacrimogeni.
Con Michele Giorgio, corrispondente per Il Manifesto, per il Medio Oriente.


Vedi anche:
Quel che il papa vedrà in Terrasanta di Zvi Schuldiner (11.05.09)
Nil'in - L'ora del thè in Palestina (10.05.09)
Il papa in moschea, è tregua con l’islam
di Michele Giorgio (10.05.09)
Israeli forces occupy Ni’lin homes to shoot at demonstrators (01.05.09)
Bil’in, Cisgiordania - Un normale venerdì di resistenza, al di qua del muro (29.04.09)

Link
www.bilin-village.org

Ni'lin 1st of May 2009

Bookmark and Share

Ascolta il commento di Michele Giorgio, giornalista de Il Manifesto