Giuliana Sgrena racconta "Rivoluzioni violate. Primavera laica, voto islamista"

Dalla Tunisia all'Egitto, dall'Algeria alla Siria .. viaggio nelle contraddizioni del presente

10 / 4 / 2014

Tre incontri tra Padova, Venezia e Vicenza con Giuliana Sgrena per presentare il volume Rivoluzioni violate - Primavera laica, voto islamista e le tre carovane "Sulle rotte dell'Euromediterraneo" che partiranno tra poco per la Tunisia, la Turchia e il Libano.

Un'occasione di discussione che a partire da come le donne siano state protagoniste indiscusse della Primavera araba, ha approfondito come la questione di genere diventa dirimente per analizzare gli scenari attuali. Dalla Tunisia all'Egitto, che la Sgrena definisce luoghi in cui si è data una rivoluzione, a differenza di altri paesi come la Siria, la Libia, l'Iraq analizzati nel testo in cui l'autrice parla di rivolte ed insurrezioni, il testo ci porta anche in paesi i cui contesti sono meno conosciuti come l'Arabia Saudita, lo Yemen, l'Algeria.

Per permettere una presentazione completa del volume Irene Pietrafitta ha intervistata Giuliana Sgrena seguendo il divenire dei capitoli del volume con un filo conduttore quello di una visione dell'euromediterraneo come spazio politico essenziale per i movimenti che cercano il cambiamento.

La realtà dell'Arabia Saudita

L'attuale situazione in Tunisia e Egitto

"Algeria: eccezione o modello": cosa sta succedendo in Algeria

Libia, Siria ed Iraq

Bookmark and Share