La Realidad - Chiapas - Messico - Ricordo di David Ruiz García, morto in un incidente al ritorno dall'Omaggio a Galeano

I partecipanti all'incontro indigeno ricordano il compagno morto tornando dall'iniziativa del 24 maggio a La Realidad

6 / 8 / 2014

Nel sito Enlace Zapatista, la cronaca del ricordo che si è svolto oggi di David Ruiz Garcia, compagno indigeno morto in un incidente al ritorno dall'Omaggio al compagno Galeano che si è svolto a La Realidad il 24 maggio.

La cronaca dell'iniziativa è a cura di Los Tercios Compas, i mass media dell'EZLN, come è spiegato nella parte finale del comunicato.

Dopo il discorso del comandante Tacho e il ricordo di David sono iniziati i lavori dell'incontro promosso dall'EZLN a cui stanno partecipando delegazioni indigene da tutto il Messico.

PER APPROFONDIMENTI VAI ALLA: raccolta articoli dedicati all'EZLN

Parole del compagno del Congreso Nacional Indígena, Armando García Salazar, popolo hñahñu´ di San Francisco Xochicuautla, nell'omaggio al compagno morto DAVID RUIZ GARCÍA
durante la "Compartición entre Pueblos Originarios y los Pueblos Zapatistas"
4 agosto 2014.
E DUE PICCOLE CRONACHE SULL'OMAGGIO

I.- Parole del compagno Armando García Salazar, a nome della famiglia e dei compagni del compagno morto David Ruiz García.

Buona giornata a tutti, a tutte

Buona giornata fratelli, sorelle, vecchi, bambini e bambine e tutti i compagni che rappresentiamo questo movimento.

Due mesi fa un cognato, un nipote, un figlio, venne in queste terre in appoggio al nostro fratello, sfortunatamente al suo ritorno gli succede un incidente.

Nello suo impegno di lotta per difendere la giustizia e il diritto degli indigeni, era nel movimento da otto anni. Aveva molta voglia di arrivare a conoscere tutti i fratelli zapatisti, e perchè non dirlo, stringere la mano del Subcomandante Marcos. E' stato il suo maggior sogno. Lo ha fatto, E' venuto fino alla Realidad.

Sfortunatamente il destino è così. Oggi, noi, i suoi fratelli, famigliari, siamo nuovamente qui. Non faremo un passo indietro, perchè così ha fatto David.

Dall'inizio della sua lotta si domandava perchè a pochi va molto e a molti va poco. Non gli ho mai potuto rispondere, io stesso non lo so. Lui credeva che questo sarebbe cambiato un giorno e lo stiamo facendo.

Tutti quelli che siamo qui abbiamo un obiettivo. Tutti abbiamo la convinzione e stiamo facendo quello che molta gente ha fatto: alzare la voce, non abbandonare, reclamare quello che è nostro e venire qui per quello per cui siamo stati invitati.

Questo è stato uno degli obiettivi di David,  io umilmente vengono a svolgere oggi quello che per uso e costumi abbiamo nella nostra comunità: venire con una croce nel luogo del suo in cidente.

Molte grazie fratelli zapatisti.

David nella sua prima visita a questo bel statoha detto "devo andare e far sentire anche la voce della nostra  tribu, del nostro popolo indigeno che è otomí o hñahñu´.

Molte grazie per avermi ascoltato e per condividere la nostra esperienza in questo luogo.

Grazie fratelli

II.- DUE CRONACHE

Si è realizzata oggi la cerimonia che ha iniziato la "compartición con el CNI Y LOS ZAPATISTAS" con la lettura del discorso fatto dal comandante Tacho. Dopo che è terminato tutte le compagne e i compagni, che si sonpo messi in fila nel palco, siamo andati a rendere omaggio al compagno David Ruiz García nel luogo dell'incidente.

Uno della famiglia del compagno morto david ha detto che era programmato di andare a lasciare una croce.

Siamo usciti e camminando in due colonne, siamo arrivati dove un compagno ha detto che c'è stato l'incidente ed è morto il compagno David  per porre una croce. Il sub comandante insurgente Moisésha iniziato a pulire l'area e il compagno comandante Tacho e un altro compagno hanno fatto un buco per mettere la croce. I compagni e le compagne del  CNI hanno iniziato a bruciare dell'incenso, lo tenevano in coppette e hanno iniziato a pregare e cantare come loro forma di dare un omaggio al compagno di lotta. Erano addolorati per la morte e vedendo i compagni che continuano a lottare.

Hanno cantato una canzone che si intitola ” héroes y mártires”, e poi sono saliti per porre la croce, che è rimasta tra le pietre con rami di fiori e candele. Hanno di nuovo pregato e cantato e si è gridato VIVE DAVID, VIVE GALEANO Y LA LUCHA SIGUE a cui sono seguiti degli applausi. Uno dei compagni di lotta del compagno David ha detto che lui è presente qui e in tutte le lotte del nostro paese ed hanno consegnato uno striscione che è stato ricevuto dal sub comandante insurgente Moisés e poi ha continuato dicendo che il compagno David era venuto da noi e resterà con noi nel territorio ribelle e che il compagno David ha saputo dove portare la sua vita nell'ultimo momento. Per ultima cosa uno del CNI ha chiesto che si si cantasse insieme l'inno zapatista e poi siamo tornati.

ALTRA …

Compagni e compagne oggi 4 agosto c'è stata l'inaugurazione dei compagni dei compagni del Congreso Nacional Indígena.
Per primo ha parlato il comandante Tacho. Finito il suo discorso ha parlato il compagno sub comandante insurgente Moisés e ha detto che saremmo andati dove c'è stato l'incidente del compagno David. Siamo arrivati dove c'è stato l'incidente e la famiglia del compagno David ha portato una croce di ferro, rami di fiori e semi come i fagioli e il mais ed hanno lasciato tutto seminato. Hanno cantato una canzone per il compagno. Per la famiglia è molto doloroso ma sono stati forti perchè seguiranno l'esempio del compagno David, che non è morto in un posto qualsiasi ma in territorio zapatista.

Quando tutto è finito, la famiglia ha consegnato un paliacate e un ricamo al compagno sub comandante insurgente Moisés, che poi ha detto che il compagno David ha saputo dove dare la sua vita e che starà sempre con noi. Poi siamo ritornati e abbiamo continuato i lavori dell'incontro.

-*-

Nella reazione e foto, hanno informato per Los Tercios Compas, la compañera insurgenta di trasmissione Angelina e la compagna  insurgenta de infantería Erika.

Nota: “Los Tercios Compas”, come indica il nome, non sono media, non sono liberi, nè autonomi, nè alternativi, o come si chiamano, però sono compagni ... credo. E' un collettivo disperso per calendario e geografia, e sarebbe completamente anonimo se non fosse perchè i suoi partecipanti sono mossi dalla loro irriverente ribellione. Sono i mass media del EZLN e funzionano quando possono, che è poche volte. E' formato da esseri umani e animali, anche se a volte non si differenziano uno dall'altro. Include chi lavora ai testi e chi riguarda testi ed immagini. lo fanno  nel ciberespacio, tolgono, mettono e a volte con successo riescono a pubblicare qualcosa di intendibile.

Il suo marchio è un gato-perro mettendo il timbro dell'acqua dove deve stare, in basso a sinistra.

Il registro della Junta de Buen Gobierno continua in funzione per la ragione che tutt@ sono nella compartizione.

Si autorizza la pubblicazione senza fini poblacionales, la circolazione in senso contrario e il consumo non consumista.sigue en trámite por razón de que tod@s están en la compartición.
Doy fe: miau… ¿o era guau?

Bookmark and Share