Noi stiamo con gli zapatisti!

Sosteniamo l'autonomia indigena e appoggiamo alla Realidad la ricostruzione della scuola e la clinica autonoma, distrutte nell'aggressione paramilitare in cui è stato ucciso il compagno Galeano.

9 / 6 / 2014

Il 2 maggio nella comunità de La Realidad, Selva Lacandona in Chiapas – Messico, in una pianificata aggressione di stampo paramilitare è stato ucciso “Galeano”, José Luis Solís López, compagno zapatista, maestro della Escuelita zapatista. Nell'attacco sono stati feriti altri zapatisti e distrutta la scuola e la clinica autonoma. L'attacco è stato portato avanti da militanti CIOAC-H e dei partiti PVEM e PAN .

Un episodio gravissimo che si inserisce nei tentativi, continuati in tutti questi anni, ogni volta in forme diverse; di attaccare l'esperienza di alternativa sociale concreta e reale rappresentata dalle comunità zapatiste.

Dopo meno di un mese il 24 maggio 2014 nella comunità, cuore dello zapatismo, si sono ritrovati in migliaia con la presenza della Comandancia e degli insurgentes dell'EZLN per rendere omaggio a Galeano e chiedere non vendetta ma giustizia.

L'evento sarà ricordato anche per le ultime parole pubbliche del Subcomandante Marcos con cui ha comunicato che a seguito dei cambiamenti e delle evoluzioni che si sono dati in questi anni nell'organizzazione delle comunità zapatiste, la sua figura non ha più senso di esistere.

Questo per ribadire, a chi ancora non lo avesse capito, che i veri protagonisti nei territori ribelli del Chiapas sono le migliaia di uomini e donne che nella loro quotidianità, all'interno di un clima di guerra formalmente non dichiarata e di provocatorie aggressioni, costruiscono collettivamente e mettendosi in gioco in prima persona nuove forme di governo e di vita. Una realtà che in migliaia hanno potuto conoscere direttamente attraverso l'Escuelita zapatista.

NOI STIAMO CON GLI ZAPATISTI

Complici e solidali con una storia che abbiamo conosciuto e condiviso, che è parte del cammino comune per costruire un presente differente, basato sui diritti la dignità.

Oggi che si prova ad attaccare l'autonomia e l'autogoverno zapatista con la morte e la distruzione ci sembra ancora più importante far sentire che le donne, gli uomini, i vecchi ed i bambini che ogni giorno trasformano la realtà nell'angolo di mondo chiamato Chiapas “no estan solos”.

Siamo insieme perchè lottiamo insieme per affermare i diritti negati e per costruire un mondo nuovo e diverso.

 Come dall'appello dell'EZLN:

Appoggiamo la lotta zapatista!

 

Sosteniamo la ricostruzione della scuola e della clinica autonoma a La Realidad:

i contributi possono essere versati presso il Conto corrente bancario

IBAN IT06J0501812101000000100737

intestato a Associazione Ya Basta presso Banca Etica con la causale “per la Realidad”.

 

L'EZLN attraverso il Subcomandante Moises ha anche raccolto l’idea del Centro dei Diritti Umani Fray Bartolomé de Las Casas di installare un Accampamento Civile per la Pace nella comunità della Realidad. Per avere informazioni su come partecipare: info@yabasta.it

Coalizione Ya Basta NordEst, Marche, Emilia Romagna e Perugia

Bookmark and Share