Per le siriane e i siriani

Campagna di UnPonteper a sostegno dei progetti per i rifugiati siriani in Iraq, Giordania e Libano

13 / 11 / 2013

Abbiamo deciso di dedicare la nostra campagna di Natale alla Siria: perché negli ultimi due anni stiamo incontrando migliaia di siriani, con storie drammaticamente simili. Il paese ha più di cinque milioni di sfollati e due milioni e mezzo di rifugiati. Abbiamo scelto quest’anno di dedicare le nostre energie alla Siria, dilaniata da un interminabile conflitto civile e da troppo silenzio.

Sono più di 800.000 i rifugiati in Libano e lo stesso numero in Giordania. Quasi 300.000 in Iraq, dove si fugge solo per disperazione, essendo il paese ancora pieno di violenza. In Siria l’80% delle scuole sono distrutte.

Ogni giorno, ogni ora, migliaia di siriani hanno bisogno di andare a scuola, di lavorare, di sostegno psicologico, medico. Bambini e donne hanno urgente bisogno di essere protetti dalla violenza e dallo sfruttamento. Hanno, tutte e tutti, bisogno di una vita dignitosa.

Noi proviamo, con il nostro programma di emergenza e con organizzazioni giordane, palestinesi, kurde in Giordania, Libano e Iraq, ad esserci. Solo in Giordania stiamo dando sostegno a 20.000 persone. E’ una goccia nel mare, ma non possiamo voltarci dall’altra parte, né possiamo assistere in silenzio a tragedie come quella di Lampedusa.

Ed è per questo che a Natale ti chiediamo di sostenere la campagna di raccolta fondi “Emergenza Siria”. Non tagliare la corda. Per appoggiare il nostro lavoro e il nostro impegno quotidiano per le siriane e i siriani in fuga in Iraq, Siria, Giordania, Libano, Italia.

 Partecipa alla campagna: scopri cosa possiamo fare insieme!

Bookmark and Share