Turchia - Dopo l'ultimatum di Erdogan, Gezy Park resta pieno di gente

Globalproject domani in diretta da Istanbul

14 / 6 / 2013

Dopo le perentorie dichiarazioni di Erdogan, l'ultimatum a lasciare Gezi Park, i manifestanti lo hanno riempito per tutta notte, preparandosi a resistere.

Per ora lo sgombero del Parco non è avvenuto.

La discussione che si è aperta è se resistere o accettare la proposta del referendum. Una discussione animata che avviene proprio all'interno della parco tra le molte persone che lo affollano.

SEGUI LA DIRETTA DA MILANO IN MOVIMENTO

Questo pomeriggio proprio a Gezi Park ci sarà una commemorazione dei manifestanti morti dall'inizio della protesta.

Nella notte alcune centinaia di giovani che manifestavano pacificamente vicino a Tunali ad Ankara sono stati caricati dalla polizia.

Sono ore in cui si vive l'attesa di quel che accadrà, dopo queste giornate intense che hanno mostrato un altro volto della Turchia, fatto di uomini e donne, di giovani che hanno trasformato la difesa degli alberi nella richiesta della fine dell'autoritarismo di Erdogan

Una protesta che parla dei conflitti nello spazio dell'euromediteranneo, della richiesta di libertà e diritti.

Abbiamo seguito quel che succedeva "complici e solidali" e domani saremo a Istanbul per raccontare in diretta queste ore d'attesa, di discussione all'interno dello spazio pubblico conquistato di Gezy Park.

A Gezy Park si continua a volare

Live streaming

http://www.livestream.com/revoltistanbul

Bookmark and Share