Turchia scontri in tutto il paese dopo la morte del giovane Berkin Elvan

A 2 settimane dalle elezioni amministrative, 2 morti ad Istanbul e nel web un solo hashtag #BerkinElvanÖlümsüzdür

Utente: fuipp
13 / 3 / 2014

A guardar bene il resoconto della giornata di ieri sembra un vero e proprio bollettino di guerra: centinaia di feriti e arresti in tutte le città; urbanistica devastata e resti di barricate in ogni angolo.
Due morti ad Istanbul: un 22enne identificato come Burak Can Karamanoğlu, -morto in uno scontro a fuoco scaturito da una rissa tra due gruppi- ha dichiarato l' ufficio del governatore di Istanbul ed un agente, Ahmet Küçüktağ, trovato svenuto nell' autovettura della polizia.
I medici del Tunceli State Hospital hanno affermato che è stato l' utilizzo massiccio dei gas lacrimogeni a determinare un peggioramento della condizioni di salute dell' agente; dichiarazione immediatamente smentita dal capo della polizia di Tunceli, Hayati Yılmaz che l' ha etichettata come una voce infondata.
Solo nella capitale si contano 71 arresti, di cui 25 bambini.
Questo quanto causato dalle forze di polizia governative che se ad Ankara hanno interrotto bruscamente il presidio pacifico in solidarietà di Berkin Elvan al fine di impedire un corteo verso il Parlamento, ad Istanbul hanno causato due morti, centinaia di feriti ed un disordine pubblico allarmante, con un' uso massiccio di tear-gas ed armi sempre più sofisticate.
Due giorni in cui il popolo ha turco ha deciso di imporsi; in cui piccoli e grandi, uomini e donne si sono opposti alla fredda indifferenza del potere centrale, autoritario e dispotico.
Due giorni in cui twitter non ha smesso di scandire il ritmo della lotta.
Un solo hashtag # BerkinElvanÖlümsüzdür ( # BerkinElvan Is Immortal ) ha inondato il network; stabilendo il suo primo record che ha visto oltre 14 milioni di persone twittare della morte di Berkin Elvan, tale hashtag ha raggiunto circa 70 milioni di persone nel mondo.
E mentre la TIB ( ossia la Direzioni delle Telecomunicazioni Turche ) divenuta, grazie alla recente legge sull' utilizzo di internet, il nuovo cane da guardia della censura inizierà a catalogare tutti i tweet pubblici all' interno di un archivio, riferisce il quotidiano Hürriyet , Erdogan rassicura che l' economia non risentirà dell' ondata di manifestazioni verificatesi nel Paese.
A soli 17 giorni dalle elezioni amministrative che vedranno la Turchia protagonista, il gioco per Erdogan si complica.
Mentre il Primo Ministro continua ad inveire contro il cd. "Stato Parallelo" di Fethullah Gulen, il popolo di "Gezi Park" scende in piazza con il pane, quale nuovo simbolo della violenza della polizia, ribadendo ancora una volta la voglia di lottare per i propri diritti, per la propria libertà.


Link:
http://www.hurriyetdailynews.com/over-14-million-tweets-for-berkin-in-two-days.aspx?pageID=238&nID=63511&NewsCatID=341
http://www.hurriyetdailynews.com/two-dead-amid-protests-after-gezi-victim-berkin-elvans-funeral-sweep-turkey.aspx?pageID=238&nID=63527&NewsCatID=341

Immagini funerale ad Istanbul e intervento della polizia:
https://www.youtube.com/watch?v=tTMkER8FZoA
https://www.youtube.com/watch?v=eGrDV1Vijfg

Fuochi d'artificio contro la polizia:
https://www.youtube.com/watch?v=4BrwYjYReGg

Bookmark and Share