Common e-book "Verso Cancun: cambiare il sistema non il clima - Teorie e pratiche per la giustizia climatica"

Una scrittura aperta ed in comune per affrontare i temi della giustizia ambientale e sociale

15 / 9 / 2010

..caminantes no hay camino, se hace camino al andar.

Abbiamo voluto aprire nei mesi che ci separano dal vertice COP16 di Cancun, un Common e-book come proposta di un libro aperto, opensource e a più voci. Un work in progress con una scrittura a più mani, un'elaborazione continua che ognuno potrà arricchire aggiungendo altri capitoli. Un e-book da cui ognuno potrà attingere scaricando, stampando e diffondendo, utilizzando un capitolo o un'altro. La copertina del volume, i capitoli che comporranno il testo sono scaricabili dal sito www.yabasta.it e ospitati nel sito di GlobalProject .. buona condivisione!

Indice

* Copertina

Scarica la copertina

* Prefazione

Scarica la prefazione

* Primo capitolo - Crisi climatica e pratica del comune di Beppe Caccia

Vai al testo

Scarica

* Secondo capitolo - Le due facce del capitalismo. Antinomie del comune e nuove convergenze politiche di Michael Hardt

Vai al testo

Scarica

* Terzo capitolo - Sull'energia e sulla crisi di Gianmarco De Pieri

Vai al testo

Scarica 

* Quarto capitolo - Energia  di Ivo Galimberti

Vai al testo

Scarica

* Quinto capitolo - Verso Cop16 a Cancun di Matteo Dean

Vai al testo

* Sesto capitolo - L'energia nucleare: una scelta cara, inutile e pericolosa di Angelo Baracca

Vai al testo

* Settimo capitolo - Rivoluzione verde e rivoluzione biotecnologica: due facce dello sviluppo che riscalda il pianeta e minaccia la sovranità alimentare di Guido Pollice e Simona Capogna

Vai al testo

Prefazione

Ancor prima che di parole, questo libro è di prospettive.

Ancor prima che un libro, è un cammino, il diario di bordo di naviganti che osano gettare insieme le reti nel mare profondo, là dove soli non ci si avventura.

E come le prospettive evolvono durante un cammino, ora attese ed ora inattese, anch'esso nasce per non rimanere eguale a sé stesso.

E' inteso, invece, crescere, allargarsi, come un fiume si apre per arrivare al mare.

A Cancun, Messico, il prossimo dicembre si terrà il COP-16, la puntata successiva di Copenhagen. Un passaggio decisivo che i popoli del mondo e il nuovo movimento globale per la giustizia climatica, di cui siamo parte, devono attraversare e determinare, imponendo le soluzioni possibili e radicali per la crisi ecologica e sociale.

Questo libro vuole raccogliere questa Storia che cammina, fatta di voci e volti, perché andare a Cancun significa valorizzare ogni storia di conflitto e di costruzione del comune, potenziandole in una costruzione corale.

L'orizzonte di Cancun non è solo contestare la governance, ma è il confluire delle radici profonde di una nuova pratica globale in cui la vita si sottrae al capitalismo, gridando forte, con tutta la dignità della Madre Terra: giù le mani dalla vita di tutti e di ciascuno.

E' un cammino che non si fa da soli, ma tutti insieme con umiltà e in comunità, perché attraversa la Madre Terra e l'umano che la abita, la crisi di tutti e di ciascuno.

Un Common e-book c'è sembrata la scommessa possibile per approfondire l'analisi, per far dar voce alle pratiche di resistenza e di disobbedienza intese come radicale opposizione in nome dell'umanità alla devastazione ed al saccheggio ambientale. Una disobbedienza che già contiene l'alternativa.

Questo libro è parte di questo cammino, e chi cammina questo cammino e domanda queste domande, è già parte di questo libro, che proponiamo come Libro Aperto e mai chiuso.

Associazione Ya Basta Italia

Bookmark and Share

Copertina "Verso Cancun: cambiare il sistema, non il clima"

Prefazione e-book

Capitolo 1 - Beppe Caccia

Capitolo 2 - Michael Hardt

Capitolo 3 - GMDP

Capitolo 4 - Ivo Galimberti

Capitolo 5 - Matteo Dean

Capitolo sesto - Angelo Baracca

Capitolo 7 - Guido Pollice e Simona Capogna