Falconara (An) - Falkatraz Resiste

VI Edizione della festa al Parco Kennedy

25 / 4 / 2013


Dalla mattina allestimento del Parco Kennedy e partecipazione con l’ANPI alla commemorazione in Piazza Mazzini

Dal primo pomeriggio dj set, banchetti informativi, artigianato e intrattenimenti…

# Writing Performance sulla murata del Parco a cura della Jassart --> https://www.facebook.com/Associazione.Jassart

# Spettacolo di giocoleria e mangiafuoco con
I Triandanti: trio migrante
---> https://www.facebook.com/triandanti
---> https://www.facebook.com/photo.php?v=1401411575691&set=vb.1844371165&type=3&theater

# Esibizione di tessuti con RevolutionAIR, nuovo circo e danza aerea:
La compagnia di danza aerea e nuovo circo RevolutionAIR nasce dalla fusione di diverse professionalità operanti nel campo del nuovo circo, della danza aerea, del teatro e della giocoleria con la volontà di sperimentare in che modo queste arti possano coniugarsi per dar vita a performance e spettacoli adatti a ogni tipo di pubblico ed esigenze, senza abbandonare i metodi di narrazione tipici dell’arte contemporanea. Per info Pagina Facebook RevolutionAir ---> https://www.facebook.com/pages/RevolutionAir/193296934136582?fref=ts

# CONCERTI DAL VIVO


- FULL VACUUM
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=TaqZAxY9rpo

- WINSTONMACNAMARA
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=xguoVTLvf8U

- SWORDFISHPROJECT
http://www.swfproject.com/HOME.html

________________FULL VACUUM_________________


FULL VACUUM nasce da un’idea di Davide Barca, e dalla sua voglia di sperimentare nell’ambito della produzione musicale, finora strettamente legata al suo ruolo di liricista del noto gruppo hip-hop anconetano BananaSpliff. Full Vacuum è un progetto musicale che viene dallo spazio profondo. Concept: Tutto è suono. Una spiritualità diffusa e libera che trova numerosi punti di tangenza con le teorie di David Bohm, Krishnamurti, Fritjof Capra, Bruce Lee e alcune filosofie orientali come, ad esempio, il taoismo. Il viaggio musicale è un sentiero che va verso la santità, in alcuni casi abbandonato coscientemente per sentirsi umani, immergendosi nel mare pesante e sporco della realtà che ci cerca e ci trova. Sostanzialmente apolide dal punto di vista musicale, Full Vacuum esplora, fonde e forgia un suono che naviga tra vibrazioni appartenenti a diversi generi, dalla musica elettronica al reggae, dal dub alla musica cantautoriale, dai ritmi latini alla dancehall. Anche dal vivo, infatti, Full Vacuum è concepito come un’unica storia in cui confluiscono varie espressioni d’arte.
L’esecuzione sul palco delle canzoni viene inframezzata da inserti teatrali ad opera dell’attore e musicista Alberto Antomarini, e performance di live paint a cura dello stesso Davide Barca.
Il vuoto è pieno. Punto zero. Potete camminare e correre ad occhi chiusi, in questo cerchio col raggio infinito non esistono muri, recinti, barriere, trappole, pericoli. FV è il buco nero che inghiotte le spade arrugginite dalla vita, FV è il buco bianco che genera germogli di stelle. Il suono elettrico accarezza le tempie, la voce multiforme suona i nervi candidi come membrane tese, ninna nanna di urla eruttate. La santità è una città che sta dappertutto, non ha sentieri né strade, ci cammini dentro sempre. Unità di coscienza lava pensieri, sangue, anima, cuore in ogni istante minuscolo. In ogni minuscolo istante c’è sotto un fiume di fango degno di grazie perché ci fa sporcare mani, piedi, faccia, cuore. Umano. la vita non ha nome la musica non ha nome. Fermati, o viandante, ascolta e poi vattene. Poi torna con le birre e l’erba. Poi resta. Ascolta FullVacuum: elettroni elettronici, note reggae scorrette, Buddha in dub, autoricambi cantautoriali / spiritualità spiritosa, soprannaturalismo, gastronomia astronomica. Il pieno è vuoto.VACUUM FULL.”

_____________WINSTONMACNAMARA_-____________


WINSTONMCNAMARA è un personaggio misterioso. Qualcuno ha messo in giro la voce che non appartenga neanche a questa galassia. Qualcun altro dice di averlo visto materializzarsi in più posti contemporaneamente.
I pochi indizi lasciati in giro sono misteriosi e ambigui.
L’unica cosa certa è che WINSTONMCNAMARA può governare le vostre menti. Entrarvi in testa, condurvi in mondi di cui non conoscevate l’esistenza.

“Amore e Iodio” è il suo primo disco. Una raccolta di canzoni estive crepuscolari.

Un musical sull’Italia di oggi vista sotto l’effetto di un acido.
Alcuni millantatori sostengono di aver conosciuto WINSTONMCNAMARA in un’altra vita. Quando si faceva chiamare in un altro modo, e suonava e cantava con un altra band. Fandonie!
WINSTONMCNAMARA è WINSTONMCNAMARA, il nuovo segreto di pulcinella che stavate aspettando.

FREE DOWNLOAD by 23 06 11 @ www.winstonmcnamara.com
_________________
Finalmente un album di cui si sentiva la mancanza, la rivincita della provincia, il tripudio dell’ antimateria, una scossa alla spina della nazione, i giorni non scorreranno più insipidi tra le tue dita perchè con l’ arrivo imminente dell’ estate giunge la risposta marchigiana all’ avemaria di Franz Shubert, AMORE E IODIO, una pletora di inni generazionali che saranno inghiottiti nel nulla delle campagne esattamente da dove sono giunti.

Ed ora spazio ai primissimi commenti degli addetti ai lavori che hanno degustato AMORE E IODIO in anteprima:
” Ascoltandolo pare de camina’ sui brecci ”
Attilio dell’ omonimo stabilimento balneare
” Morbido come no sciumagano pena lavato ”
Il Barone, icona anni ’80 dello stabilimento Anna la Zozza
” RRdame la radiolinaaaaaa! ”
Silvana, trend setter


______________SWORDFISHPROJECT-_________________


Se certe parole tagliano più di una spada, gli Swordfish ne sono la prova…
Il progetto SWORDFISH vive dal 2004 ed è costituito da una line-up “rivoluzionaria”, in quanto il ruolo del batterista è stato sostiuito dal DJ. SWF spinge sulle casse le potenti basi industrial / rap / eletroniche, accompagnate dalle ritmiche di basso e chitarra che dal cross-over evolgono a nuovi orizzonti, con tagli noise, industrial e metal, che sorprendono l’ascolatore, strutturate senza seguire sempre i canoni fissi di composizione.
I testi sono diretti, impegnati, irriverenti e forse scomodi, aggrediti dai graffi sui vinili, che fanno di questa band un particolare ibrido sonoro, in continua evoluzione.
è dal silenzio assordante della provincia che nasce l’idea del fare musica per esprimere un mes- saggio, e attraverso il quale allo stesso tempo ci si addentra un percorso introspettivo. Il primo disco degli Swordfish Project “Di fronte all’evidenza” realizzato sotto la Direzione Arti- stica di BONNOT (Assalti Frontali – AP2P) uno dei Producer italiani più promettenti, e arricchito dalle grandi collaborazioni di ESA – INOKI – JUNIOR SPREA, è sicuramente un lavoro che taglia il panorama musicale italiano.
Un disco di protesta, ma non una protesta fine a se stessa, ma piuttosto una critica alle istituzioni deviate, ad un sistema economico basato solo sul profitto, dove le persone finiscono per essere solo delle pedine insignificanti. Un paese dove i giovani poco contano, è un paese morto. Da queste riflessioni si snoda inoltre un viaggio parallelo, brani autobiografici, che fanno riferi- mento a delle esperienze personali della band, come “Africa”, scritta dopo un periodo di tempo trascorso in Etiopia, oppure “un passo indietro”, dedicata ad una persona scomparsa e che ri- chiama logiche opprimenti di un piccolo paese come quello nel quale la band è cresciuta e che può ritrovarsi in molte altre realtà. Un disco assolutamente non frivolo.

Per info: www.falkatraz.noblogs.org

Clicca qui per consultare le precedenti manifestazioni



Csoa Kontatto - Falconara Mma (An) Via poiole 1

Bookmark and Share