Il Becco Giallo

"Perchè dovrei ucciderlo?"

Pillole di giornalismo disegnato

4 / 9 / 2014

BeccoGiallo da quasi 10 anni è una casa editrice che ha fatto della realtà raccontata a fumetti la sua ragione d'essere.

Sono diverse le volte che negli anni i loro libri hanno affrontato argomenti che per loro natura sono affini anche a Global Project: dall'intervista a Antonio Negri (che proprio su Global Project è stato "liberato" in download gratuito a un anno dall'uscita in libreria) alla vita di Carlo Giuliani, dall'odissea di una migrante, Etenesh, alla ricostruzione delle stragi fasciste con Piazza Fontana e Piazza della Loggia, e tanti, tantissimi altri, fino al Piccolo Atlante dei Centri Sociali Italiani.

Prima dell'estate la casa editrice ha cominciato un nuovo esperimento online: la pubblicazione settimanale di strisce realizzate dai loro autori che di volta in volta vanno a commentare fatti e cronache della realtà che ci circonda.

Così ci è stato raccontato della manifestazione No Grandi Navi del 22 maggio, o del rapporto difficile tra le biciclette e il nuovo sindaco di Padova, dalla storia del progetto Mose e la presa di posizione sui bombardamenti a Gaza fino alla tragedia del volo MH17.

Con la striscia che segue, a cura di Marco Rizzo per la prima volta anche al tavolo da disegno, già giornalista a fumetti autore delle sceneggiature di Ilaria Alpi, Che Guevara, Peppino Impastato e Mauro Rostagno per la casa editrice, il blog BeccoGiallo riprende i suoi appuntamenti settimanali e Global Project inizia a riproporli su base settimanale sulla sua piattaforma.

Il Becco Giallo, Marco Rizzo, 2 settembre 2014

Bookmark and Share