Sherwood 2016 - Incontri e dibattiti a Sherwood Books & Media

9 / 6 / 2016

Sherwood Books & Media è lo spazio nel quale convivono e si intrecciano molteplici  espressioni dell’elaborazione e dello scambio di idee e saperi indipendenti all’interno dello Sherwood Festival.

I siti di Sherwood.it e Globalproject.info, i collettivi Sherwood Foto eSherwood Video, la Libreria, per la prima volta saranno insieme nello stesso stand al fine di arricchire la produzione culturale del festival attraverso dibattiti, tavole rotonde, mostre, presentazioni di libri e trasmissioni radiofoniche. In un ambiente accogliente, completamente allestito con materiali di recupero, sarà possibile ogni giorno acquistare e leggere libri, approfondire conoscenze ed entrare in diretto contatto con il mondo del mediattivismo.

Durante la settimana, in orario aperitivo, i conduttori di Radio Sherwood (LAS ComunicaOn The Road AgainLe Granate del Martedì ...) intratterranno il pubblico del Festival con trasmissioni in diretta, interviste, approfondimenti, aneddoti e molto altro.

Ogni settimana nello spazio verrà allestita una mostra a cura di Sherwood Foto.

Ecco tutti i dibattiti e gli incontri che si terranno presso lo stand Sherwood Books & Media

Giovedì 09 giugno ore 20,30
#Overthefortress: Raccontare le Migrazioni

Dall’isole greche degli sbarchi al campo di Idomeni, dalla Balkan Route fino ai luoghi dell’accoglienza e dell’esclusione. Raccontare il viaggio dei migranti camminando al loro fianco.

Ne discutiamo con:

Annalisa Camilli (Internazionale)
Sebastiano Canetta (giornalista freelance)
Pio d’Emilia (Sky TG24)
Elisa Dossi (giornalista freelance)
Ernesto Milanesi (Il Manifesto)
Federico Sutera (fotografo)

Martedì 14 giugno ore 20,30
Presentazione del libro "Spazi d'Eccezione" (a cura di S.a.L.E. Docks ed Escuela Moderna)

Spazi d’eccezione (Le Milieu edizioni) è un volume curato da S.a.L.E. Docks ed Escuela Moderna. Raccoglie più di ottanta contributi (soprattutto in forma di immagini, ma non solo) di architetti, artisti, ONG e attivisti, in merito agli effetti dello stato d’eccezione sullo spazio della vita contemporanea. Europa, Medio Oriente, Stati Uniti, America Latina, i protagonisti del libro descrivono gli effetti dello stato d’emergenza, ma allo stesso tempo dimostrano la possibilità di usare l’eccezione come obiezione alla violenza dell’ordine costituito, all’austerità, alla guerra.

Giovedì 16 giugno ore 20,30
I movimenti in Francia, tra Loi Travail e Nuit Debout (a cura di Globalproject.info)

Dibattito con la pluralità di movimenti che ha scosso il governo francese e lo stato d’emergenza.

Ne discutiamo con:

Elisa Cecchinato eMargot Vasques (Nuit Debout – Commission Internationale) 
Irène Bonnaud (Coordination des intermittents et précaires)
Timothy Perkins e Houssam El Assimi (La Chappelle Debout)

Domenica 19 giugno
Incontro con il fotografo Michele Lapini (a cura di Sherwood Foto)

Fotografo freelance Toscano che lavora a Bologna; la sua fotografia mostra tutto il suo profondo interesse verso questioni sociali, politiche e ambientali che caratterizzano il mondo che lo circonda.

Martedì 21 giugno
America Latina: tra capitalismo estrattivo e rinascita dei movimenti (a cura di Associazione Ya Basta! Êdî Bese!)

Il sogno del Sud America dei governi progressisti si è sgretolato rompendo l’equilibrio che si era dato tra mantenimento dei profitti del capitalismo estrattivo e redistribuzione della ricchezza. Nella nuova fase neoliberale, però, i movimenti risorgono con nuova determinazione e istanze di giustizia ambientale e sociale. 

Ne discutiamo con:

Michele Bertelli (freelance) 
Giorgio Trucchi (giornalista)
Marcela Oliveira (attivista)
Elena Gerebizza (Recommon) 
Riccardo Bottazzo (EcoMagazine)

Giovedì 23 giugno ore 20,30
L'economia della condivisione (a cura di Globalproject.info)

Welfare rigenerativo, pratiche di neo-mutualismo ed altre forme di alternativa dal basso all’economia neoliberista.

Ne discutiamo con:

Devis Geron (Ricercatore / Fondazione Zanon)  
Stefano Soldati (La Boa, Case di Paglia)
Attivisti di Oltretorrente Libero e Solidale Parma

Venerdì 24 giugno ore 20,30
Presentazione del libro "Il movimento è fermo - Un romanzo d'amore e libertà ma non troppo" de Lo Stato Sociale

Una storia ironica e sfrenata che parla di amicizia, lotte e sogni, in cui l'amore, alla fine, è l'unica vera rivincita. Zeno e Genio sono amici da sempre. 

Domenica 26 giugno ore 20,30
Padova Wake Up: per il diritto alla città (a cura del Collettivo universitario SPAM e LAS Comunica)

Dibattito incentrato sul tema della città e dell’accesso ai suoi luoghi e servizi. Interverranno diversi relatori per discutere dell’importanza dell’arte e della socialità di piazza e dell’utilizzo degli spazi pubblici.

Ne discutiamo con:

Vincenzo Romania (docente di sociologia all’Università di Padova)
attivisti della campagna Padova Wake Up e Collettivo Orkestrada

Martedì 28 giugno ore 20,30
La costruzione della maschilità. Formazione, genere e violenza (a cura della rubrica Asterisco [*] – Globalproject.info)

L’analisi della violenza legata al genere e all’orientamento sessuale trova una nuova spiegazione se spostiamo lo sguardo sulla costruzione relazionale della maschilità eteronormata. Come si costruisce questa maschilità? Quando trova l’età e i contesti più fertili per imporsi come norma sociale coercitiva?

Ne discutiamo con:

Giuseppe Burgio pedagogista e vicedirettore del CIRQUE (Centro interuniversitario di ricerca queer). 

Giovedì 30 giugno ore 20,30
La maternità che vorrebbero (a cura di Globalproject.info e Collettivo Starfish Schio)

Violenza ostetrica, aborto clandestino, obiezione di coscienza: le imposizioni sui corpi delle donne.

Ne discutiamo con:

Benedetta Pintus e Beatrice Da Vela (Pasionaria.it)
Elena Skoko (OVOItalia, Osservatorio sulla Violenza Ostetrica Italia) 

Venerdì 01 luglio ore 20,30
Presentazione del libro "Il filo di canapa" con l'autrice Chiara Spadaro

Tutti i segreti della cannabis, l'eco-pianta del futuro. Gli usi pratici per cucina, tessuti, bioedilizia, ecocosmesi.  Le battaglie in corso per l'uso terapeutico della cannabis e la sua legalizzazione nelle parole degli esperti

Domenica 03 luglio ore 20,30
Inevitabili come i semi

Incontro sulla sovranità alimentare, tra il mercato europeo delle sementi e pratiche di tutela della biodiversità. 6 multinazionali controllano il 63% del mercato mondiale dei semi e commercializzano il 75% dei pesticidi. Nel 1981, le ditte sementiere erano 7mila: cosa succede a distanza di 30 anni? 

Ne parliamo con:

Rete Semi Rurali
Andrea Giubilato 
(Azienda Agricola Madre Terra - Santa Maria di Sala, Ve)

Proiezione del documentario Unlearning - Un inno gentile alla disobbedienza
A fine proiezione chiacchierata con il regista.

Lunedì 04 luglio ore 20,30
Incontro con il collettivo Awakening (a cura di Sherwood Foto)

Alcuni fotografi del collettivo saranno con noi per raccontarci di come Awakening renda accessibile il fotogiornalismo locale a un pubblico molto vasto, attacchinando enormi foto di cronaca sui muri delle città.

Martedì 05 luglio ore 20,30
Un viaggio lungo i confini, l'esodo dei migranti dal Centro America verso il sogno statunitense (a cura di Associazione Ya Basta! Êdî Bese!)

Miseria e precarietà, pericolo e ricatto sulla vita sono i motivi che determinano le migrazioni di migliaia di persone, pronte a correre innumerevoli rischi per attraversare la frontiera statunitense. Come tale flusso migratorio sia ostacolato da nuove forme repressive e di controllo, ma sia anche un bacino di sfruttamento della forza lavoro a basso costo.

Ne discutiamo con: 

Federico Mastrogiovanni (giornalista) 
Gianfranco Crua (Carovane Migranti)
Camilla Camilli (Ya Basta! Êdî Bese!)

Giovedì 07 luglio ore 20,30
Presentazione del libro “Logiche dello sfruttamento. Oltre la dissoluzione del rapporto salariale" (a cura di Globalproject.info)

Presentazione del libro “Logiche dello sfruttamento. Oltre la dissoluzione del rapporto salariale” (Ombre Corte, 2016) con i curatori Federico Chicchi edEmanuele Leonardi.

Lo sfruttamento è ancora oggi la chiave imprescindibile per comprendere il capitalismo e le sue intrinseche contraddizioni. Tuttavia, con la crisi del modello di sviluppo industriale e fordista, il rapporto salariale perde progressivamente la sua centralità sociale, esplodendo, fino quasi a dissolversi. Conseguentemente, i modi del comando capitalistico mutano drasticamente. Seguendo un approccio interdisciplinare, gli autori cercano di spiegare come le logiche dello sfruttamento si organizzano e funzionano in questo nuovo scenario, a partire dalla convinzione che sia necessario rivisitare l'armamentario concettuale della tradizione marxiana.

Lunedì 11 luglio ore 20,30
Incontro con gli attivisti di Sea Sheperd - Protecting oceans around the world (a cura di Sherwood Foto)

Un momento per scoprire, attraverso le immagini e i loro racconti, quali sono le attività a livello locale e globale. Presente l’info point e il banchetto del merchandise ufficiale.

Martedì 12 luglio ore 20,30
Uno sguardo al Medio Oriente contemporaneo. Come la guerra in Siria ha influenzato gli assetti geopolitici (a cura di Associazione Ya Basta! Êdî Bese!)

La guerra in Siria sta ridisegnando gli assetti geopolitici del Medioriente. In uno scenario in cui si scontrano diversi interessi economici e politici delle potenze mondiali, sta emergendo con chiarezza il ruolo della Turchia, sia nel rafforzamento della propria leadership regionale, sia nell'utilizzo del conflitto ad uso interno, in particolare contro la popolazione curda e nella gestione dei flussi migratori.

Ne discutiamo con:

Fulvio ScaglioneeStefano Pasta (Famiglia Cristiana)
Daniele Santoro (Repubblica, Limes) 
Marco Sandi (Ya Basta! Êdî Bese!) 
Anna Irma Battino (Globalproject.info) e altri ospiti

Bookmark and Share