Un libro che quantifica l'eredità tossica della governance dellaiana.

Trento - Presentazione del libro inchiesta "La farfalla avvelenata"

Mercoledì 23 gennaio ore 21 @ Enolibreria da Jurka, Cso Bruno Trento

20 / 1 / 2013

«La farfalla avvelenata» - di Andrea Tomasi e Jacopo Valenti - parla di un Trentino fatto di traffico di rifiuti tossici, di controllori che non controllano, di paura per ambiente e salute. Sostanze provenienti da mezza Italia hanno come capolinea il profondo Nord, quella provincia difesa dallo statuto di autonomia e dai suoi soldi: un territorio incontaminato solo in apparenza.

Si tocca il nervo scoperto dell'autonomia speciale. Nel libro si parla delle indagini della Procura di Trento e del Corpo forestale dello Stato. Si raccontano le vicende giudiziarie, i retroscena, i risvolti politici. Ci sono intercettazioni inedite, particolari che rivelano un tessuto che si pensava sano, ma che forse così sano non è.

«La mancanza di controlli, la responsabilità politica, la presunzione degli amministratori, il loro fastidio per le critiche... La storia dei rifiuti velenosi, della bonifica delle cave di Monte Zaccon e di Sardagna e dei fumi delle acciaierie Valsugana entra a gamba tesa - come direbbero i giornalisti sportivi - sul tema dell’autonomia, della responsabilità, della diversità del Trentino». Così scrive Claudio Sabelli Fioretti nella prefazione.

«Il Trentino sta perdendo la faccia e l’autonomia la sua legittimità. È la presunzione il virus dell’autonomia» aveva scritto il giornalista Franco De Battaglia.

LA FARFALLA AVVELENATA -
Il Trentino che non ti aspetti (casa editrice Città del Sole)

La farfalla avvelenata... IL LIBRO CHE NON TI ASPETTI

JACOPO VALENTI è nato a Trento nel 1982. Giornalista professionista, ha lavorato per la carta stampa, la radio (anche all'estero) e internet. Attualmente gestisce il quotidiano online www.trentotoday.it e collabora con l'agenzia Ansa. Gli piacciono i libri, cucinare, la musica (ogni tanto spolvera il suo Precision e tenta di suonarlo) e l'arrampicata. Se potesse, viaggerebbe per 365 giorni l'anno zaino in spalla

ANDREA TOMASI è nato a Trento nel 1973. Giornalista professionista, laureato in giurisprudenza, ha lavorato per carta stampata, radio e tivù. Attualmente è cronista all'Adige. "La farfalla avvelenata" è il suo secondo libro, dopo "Fotocamera con vista" (Il Margine). Oltre che di due libri, è anche "autore" - con la moglie Cristina - di due gemellini, Francesco e Daniele, nati nel giugno 2012, a cui fa ascoltare la musica di Johnny Cash, di Matt Costa e del Wooden Collective.

::::::::::::::::::::::::::::::::

Enolibreria da Jurka: ogni mercoledì lo spazio della socialità e dello scambio culturale senza tessera.

ingresso libero | Apertura ore 20.00 con vini e grappe a km0 e tartine abbinate a salse fatte in casa.

Angolo libri scontati dal 30 al 50% con informazioni sul prossimo ordine del gruppo d'acquisto culturale con la casa editrice Derive Approdi | Progetto "Polvere": scambia o prendi il tuo libro usato.

Info: http://centrosocialebruno.it

Bookmark and Share

Book trailer