Venezia - Laboratorio Morion

Ungheria, emergenza democratica

Neonazismo e populismo nel cuore dell'Europa. Il mondo della cultura si mobilita

17 / 1 / 2013

DOMENICA 20 Gennaio dalle 18.00  al Laboratorio occupato MORION:

UNGHERIA, EMERGENZA DEMOCRATICA
Neonazismo e populismo nel cuore dell’Europa… Il mondo della cultura si mobilita

Incontro con la migliore espressione della cultura musicale ungherese e di confronto e informazione sulla pericolosa situazione politica che si è venuta a creare nel paese dopo le ultime elezioni politiche che hanno visto la schiacciante vittoria del populista Orban.
In due anni, con una schiacciante maggioranza in parlamento, Orban ha realizzato alcune riforme costituzionali che di fatto stanno mettendo a rischio la democrazia nel paese: controllo dell’informazione, riforma della giustizia, limitazione dei diritti politici, discriminazione dei Rom ecc. ecc. Numerose, ma non abbastanza decise, sono state le reazioni da parte dell’Unione europea a questa pericolosa situazione.

DISCUSSIONE & GOULASH

con Szabolcs SZŐKE (intellettuale, compositore, autore e regista teatrale), Gabor JUHÁSZ (Musicista e compositore),

Vilma Mazza (Global Project)

CONCERTO ETNO-JAZZ

SZOKE SZABOLC QUARTET [HU] + Francesco Socal e David Boato [ITA]
Gabor JUHÁSZ- chitarre, Peter SZALAI- tabla, percussioni, Daniel VÁCZI- clarinetto alto, sopranino, sassofono Szabolcs SZŐKE- gadulka, array mbira. Special guest: Francesco SOCAL- clarinetti (solo al Morion) David BOATO- tromba, flicorno

A cura di Laboratorio occupato Morion, SOS diritti, rete tuttiidirittiumanipertutti, Assessorato politiche giovanili e Centro Pace, Plip centrale dell’altra Economia.

Bookmark and Share

Szoke szabolc quartet [hu]

Szoke szabolc quartet [hu]

loading_player ...