Venezia - Give me back my money

Le foto di Ugo Carmeni

5 / 6 / 2009

“Give me back my money, day!”.
Questo lo slogan con cui oltre una cinquantina di pirati sono sbarcati alla Biennale di Venezia rivendicandone l’accesso gratuito.
Al centro della critica il meccanismo di sfruttamento attuato dalla fabbrica della cultura.
Troppi dimenticano che dietro ai grandi eventi ospitati a Venezia, si cela una vero e proprio meccanismo di sfruttamento delle vite e delle produzioni culturali. Sfruttamento a mezzo di lavoro precario e interinale, lavoro gratuito degli studenti sotto la forma di stage e tirocini, lavoro non garantito nelle cooperative.continua>>

- Galleria fotografica

Bookmark and Share