Venezia - tutti gli appuntamenti di Ca'Libro 9

Il 2016 inizia con il rilancio del progetto della libreria nel Laboratorio Occupato Morion, nuove aperture e numerose presentazioni in programma

11 / 1 / 2016

In questi anni di esistenza di Ca'Libro9 tante cose sono state fatte e realizzate: siamo partiti inizialmente dal book crossing, che col tempo è diventato attivissimo e vede una grande circolazione di libri usati donati e presi; grazie al nostro entusiasmo e al sostegno e ai consigli di tanti (importantissima per noi è stata la collaborazione con la libreria Marco Polo di Venezia che ha aggiunto un'importante spinta alla nostra voglia di partire) siamo cresciuti col tempo iniziando a prendere contatti con alcuni editori indipendenti fino ad arrivare all'organizzazione del Rebegolo Book&Wine, che quest'anno è giunto alla terza edizione, coinvolgendo più di 20 case editrici assieme a produttori vinicoli e agroalimentari del territorio. Abbiamo ospitato più volte la campagna MaceroNo, che salva i libri invenduti dal triste destino di essere mandati al macero rimettendoli in circolo attraverso circuiti alternativi come centri sociali, associazioni e circoli culturali. Abbiamo stretto rapporti fondamentali con quanti cercano assieme ad altri strade nuove e diverse per mantenere viva la bibliodiversità, ad esempio la cooperativa Doc(k)s – strategie di indipendenza culturale di cui siamo soci dal 2014. Abbiamo fatto tanto e ad ogni passo abbiamo visto sempre ancora altre nuove possibilità, nuovi legami, nuove collaborazioni e nuove idee.

Quest'anno, dal 10 gennaio, Ca'Libro9 fa un ulteriore passo in avanti: prolungherà la sua apertura non solo durante le attività del Laboratorio Occupato Morion ma anche durante la settimana, cercando di restituire in termini di proposte, apertura e ricchezza tutto quello che in questi anni ci è stato dato e che ci ha convinto ad intraprendere questo percorso. 

Gli orari di apertura saranno i seguenti: 

lunedì 10 – 18.30 | martedì, mercoledì e giovedì 12 – 18.30 | venerdì 10 – 22

Ovviamente ci troverete sempre aperti durante le occasioni pubbliche, le aperture straordinarie del Laboratorio Morion e, ovviamente, durante le presentazioni. Il programma del mese di gennaio è già bello fitto e – a nostro dire – estremamente interessante:

Partiamo giovedì 14 gennaio, alle ore 20, con la presentazione di “Politiche dell'orgoglio: sessualità, soggettività e movimenti sociali” assieme al curatore Massimo Prearo. Il libro, attraverso dei saggi di diversi autori, ci guida nella comprensione di come si sia trasformato l'attivismo e l'identità stessa dei movimenti LGBTQIA, affrontando il tema dell'orgoglio come forma di sapere e motore dei movimenti delle minoranze sessuali e delle soggettività che ne fanno parte.

Giovedì 21 gennaio ospiteremo WuMing4 e la presentazione dell'ultimo lavoro del collettivo di scrittori, “L'invisibile ovunque”. Il romanzo, che si pone oltre l'arco ventennale che va da “Q” a ”L'armata dei sonnambuli”, segue quattro percorsi della Grande Guerra attraverso i quali i quattro personaggi cercano diverse forme di resistenza all'orrore, in un “gioco” linguistico che assegna ad ogni percorso una forma narrativa diversa e progressiva.

Giovedì 28 gennaio presenteremo invece “I dannati della metropoli” di Andrea Staid che ci consentirà di ragionare assieme all'autore su migranti e “uscite dalla legalità”, dalla microcriminalità e il suo rapporto con l'essere migrante alle evasioni e rivolte nei Cie, e su quanto sia sottile e labile il discrimine tra ciò che è legale e ciò che non lo è, soprattutto quando contro si ha uno Stato che condanna all'esclusione sociale e civile.

Sabato 30 gennaio incontreremo Valerio Renzi che presenterà il suo ultimo libro “La politica della ruspa”, libro che inquadra l'ascesa di Salvini nello scenario ben più complesso delle nuove destre europee, individuando un linguaggio, parole d'ordine e narrazioni comuni.

Gli ultimi due appuntamenti sono invece collegati alle lezioni della scuola di formazione sui cambiamenti climatici #ClimateChaos che ripartirà il 24 gennaio sempre al Laboratorio Occupato Morion. Lunedì 1 febbraio Marica di Pierri presenterà il suo ultimo lavoro “Riconversione: un'utopia concreta. Proposte e prospettive per una conversione ecologica e sociale dell'economia”, mentre lunedì 15 febbraio Emanuele Leonardi ci parlerà di “Ecologia e libertà” di André Gorz di cui ha curato la riedizione e scritto il saggio introduttivo.

Bookmark and Share