Antonio Negri » Italia

5 risultati Rss Feed
In memoria di Italo Sbrogiò

In memoria di Italo Sbrogiò

2 / 12 / 2016
Un ricordo di Italo Sbrogiò, scomparso domenica scorsa all’età di 82 anni, fatto da Toni Negri su Euronomade. Italo è stato, tra gli anni Sessanta e Settanta, uno dei protagonisti principali delle lotte al Petrolchimico di Porto Marghera. Tra i fondatori di Potere Operaio in Veneto, espulso dalla Cgil nel 1969, la figura di Italo è rimasta per anni centrale ... »
Politiche di coalizione nella crisi europea

Politiche di coalizione nella crisi europea

10 / 8 / 2015
Costruire potere nella crisi: così abbiamo intitolato il seminario di Euronomade che si terrà a Roma dal 10 al 13 settembre. È del resto questo il problema di fondo attorno a cui abbiamo cercato di lavorare negli ultimi due anni. A fronte della violenza della crisi, dell’attacco portato alle condizioni di vita e lavoro in particolare nei Paesi mediterranei dell’Europa, ... »
Annotazioni sullo sciopero astratto

Annotazioni sullo sciopero astratto

30 / 5 / 2015
Intervento durante l'incontro "Lo sciopero nell'era dell'astrazione finanziaria" - 8 maggio 2015 - promosso da S.a.L.E. Docks e Macao.Che cos’era lo sciopero? Era un’astensione dal lavoro da parte operaia, una rottura partigiana e selvaggia (di classe operaia) del rapporto di sfruttamento, che si qualificava come un attacco diretto alla valorizzazione capitalista. Ma, dal ... »
La metropoli ha fatto strike

La metropoli ha fatto strike

Tratto da Il Manifesto del 13.11.14

13 / 11 / 2014
Era tempo che il sindacato si muovesse. Chi ci credeva più? Non si comprendeva come, nel Sud europeo, solo in Italia non ci fosse una sollevazione contro l’austerity, contro il disastro sociale imposto alla classe operaia ed alla moltitudine dei lavoratori.Torture e massacri ordoliberali sul corpo della forza-lavoro, minacce di guerra ai bordi dell’Europa — ma in ... »
Sul futuro delle socialdemocrazie europee

Sul futuro delle socialdemocrazie europee

5 / 11 / 2009
Le socialdemocrazie europee sembrano piuttosto acciaccate. Perché? Probabilmente perché, negli ultimi trent’anni, non son riuscite a produrre un programma politico adeguato alle trasformazioni delle strutture produttive del capitalismo. È noto infatti come, a partire dalla metà degli anni ’70, le élite globali, politiche ed economiche, abbiano giocato su due terreni ... »