Approfondimenti

4393 risultati Rss Feed
“Una fabbrica di stragi”: i bombardamenti calcolati di Israele su Gaza

“Una fabbrica di stragi”: i bombardamenti calcolati di Israele su Gaza

Un’inchiesta di +972 e Local Call rivela come attacchi aerei autorizzati su obiettivi civili, e l’utilizzo di un sistema di intelligenza artificiale abbiano permesso all’esercito israeliano di portare avanti la guerra su Gaza più letale finora. Un articolo di Yuval Abraham, giornalista ed attivista di base a Gerusalemme, pubblicato il 30 novembre 2023 e tradotto per globalproject da Emma Purgato.

14 / 12 / 2023
Un’inchiesta di +972 Magazine e Local Call rivela come l’autorizzazione a bombardare obiettivi civili, l’allentamento delle restrizioni rispetto al numero di vittime civili previste, e l’utilizzo di sistemi di intelligenza artificiale per generare un numero maggiore di potenziali obiettivi sembrino aver contribuito alla natura distruttiva dei primi stadi dell’attuale ... »
Le montagne non ricrescono

Le montagne non ricrescono

Fermiamo l’estrattivismo in Apuane e ovunque. Il 16 e il 17 dicembre 2023 si terranno due giornate di iniziative (un convegno, un corteo, una serie di workshop e tavoli tematici), promosse da diversi gruppi, comitati, associazioni, locali e nazionali.

13 / 12 / 2023
Il destino delle Alpi Apuane sembrerebbe segnato, condannato dalle politiche estrattiviste a diventare nient’altro che un distretto minerario. Per farsi un’idea, basti pensare che negli ultimi venti anni si è estratto più che nei duemila anni precedenti. ma non si tratta una faccenda locale, non solo. si tratta di una delle questioni cruciali del nostro tempo. Il 16 e ... »
La devastazione ambientale e la guerra contro la Palestina

La devastazione ambientale e la guerra contro la Palestina

11 / 12 / 2023
La guerra è indiscriminata in tutti i sensi: mentre migliaia di persone vengono uccise, la terra su cui vivono, le risorse alimentari e idriche da cui dipendono e l’aria che respirano stanno venendo distrutte. Attraverso il flusso d’informazione che continua a trapelare sulla violenza genocida in corso contro i palestinesi a Gaza, è possibile comprendere più in ... »
L'intellettuale specializzato: ruolo politico e riconoscimento sociale, dentro e fuori l'Accademia

L'intellettuale specializzato: ruolo politico e riconoscimento sociale, dentro e fuori l'Accademia

Stralcio dell'introduzione del libro "L'accademia e il fuori. Il problema dell'intellettuale specializzato in Italia", a cura di Vincenzo Mele, Fabio Mengali, Francesco Padovani, Alessia Tortolini (Orthotes, 2023).

5 / 12 / 2023
La figura dell’intellettuale è stata al centro della riflessione novecentesca sul rapporto tra politica e cultura. Da un lato, il venire meno dell’interazione tra istituzioni culturali (in primis scuola e università) e politico-sociali (partiti e sindacati) ha eroso la validità delle categorie critiche che definivano il ruolo degli intellettuali a partire da ... »
Due mesi di rumore: da Padova un punto di vista sulle lotte in Università

Due mesi di rumore: da Padova un punto di vista sulle lotte in Università

1 / 12 / 2023
Il femminicidio di Giulia Cecchettin, ennesimo caso di violenza contro le donne da parte di un uomo, ennesima dimostrazione del problema sistemico che diffonde ovunque la cultura patriarcale, ha visto una reazione di mobilitazione all’interno degli atenei di proporzioni che non si vedevano da molto tempo. Situazione in continuità con quello che abbiamo visto svilupparsi ... »
L’Argentina “ripatriarcalizzata”: quali sono i rischi per le donne nel piano del governo Milei?

L’Argentina “ripatriarcalizzata”: quali sono i rischi per le donne nel piano del governo Milei?

29 / 11 / 2023
Che ne sarà dei diritti conquistati con un presidente che non crede al divario salariale di genere e con 37 deputati di estrema destra al Congresso? Specialiste, attiviste e donne comuni anticipano lo scenario proposto dal presidente eletto e spiegano come si stanno preparando ad affrontarlo. Articolo originale di Fernanda Sández pubblicato su Eldiarioar.com; traduzione di ... »
 La risposta anomala al lutto privato, la risposta pubblica in un'ottica femminista abolizionista

La risposta anomala al lutto privato, la risposta pubblica in un'ottica femminista abolizionista

25 / 11 / 2023
C’è dell’anomalia nella risposta creatasi a seguito del femminicidio di Giulia Cecchettin: è anche grazie alla sorella - Elena Cecchettin - che ha trasformato il suo lutto, il suo dolore, in una questione politica da affrontare. La novità risiede nella grande assenza tra i leitmotiv che - in queste occasioni - viene sempre spolverata e rinnovata a nuovo, infatti nelle ... »
Stati Uniti: approvati dai lavoratori gli accordi per il rinnovo dei contratti nelle 3 grandi dell'auto. Dissensi soprattutto in General Motors

Stati Uniti: approvati dai lavoratori gli accordi per il rinnovo dei contratti nelle 3 grandi dell'auto. Dissensi soprattutto in General Motors

24 / 11 / 2023
Dopo un mese e mezzo di scioperi e la firma da parte del sindacato United Auto Workers (UAW) dei contratti (il primo con Ford, come avevamo scritto su Global Project a fine ottobre, poi nei successivi 6 giorni con Stellantis e General Motors GM), la vertenza dei 160.000 lavoratori per il rinnovo del contratto nelle 3 grandi imprese auto statunitensi si è conclusa col voto dei ... »
 Venezia: carta metropolitana del lavoro culturale

Venezia: carta metropolitana del lavoro culturale

La carta è nata da un confronto trasversale, con l’intento di affermare i diritti di lavoratorə diversə per mansioni, contrattualizzazione e aspirazioni professionali.

23 / 11 / 2023
Questa Carta è nata da un'inchiesta sul campo e da una serie di assemblee che ha coinvolto centinaia di lavoratorə dell’arte di Venezia. La sua particolarità (in un settore in cui la precarizzazione è favorita dalla frammentazione e dall’individualizzazione) è quella di essere nata da un confronto trasversale (facilitato da Sale Docks, Institute of Radical ... »
Nell’intesa Italia-Albania, la continuità deve preoccuparci quanto la novità

Nell’intesa Italia-Albania, la continuità deve preoccuparci quanto la novità

L’accordo spinge la pratica di esternalizzare le frontiere verso direzioni preoccupanti. Dubbi sulla sua effettiva applicabilità.

22 / 11 / 2023
A più di una settimana dall’annuncio dell’accordo tra Italia e Albania in materia di “gestione dei flussi migratori”, la mossa del governo italiano ha attirato diverse critiche in ambienti giuridici e militanti per le sue implicazioni in termini di diritti umani e di rispetto della legislazione italiana ed europea in materia di asilo.Nella consueta propaganda del ... »
«   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11   »     Pagina 6 / 440