Cile

75 risultati Rss Feed
Battaglie in Sudamerica: la lotta delle sinistre in Cile, Perù e Brasile

Battaglie in Sudamerica: la lotta delle sinistre in Cile, Perù e Brasile

Un report del dibattito “Il momento della sinistra” tenutosi al Festival di Internazionale Ferrara

24 / 10 / 2022
Negli ultimi anni abbiamo assistito a una rivitalizzazione della sinistra nel continente sudamericano: Cile, Perù, Bolivia e ultimamente anche il Brasile ne sono gli esempi più emblematici. Nel corso del dibattito “Il momento della sinistra” avuto luogo al Festival di Internazionale Ferrara si è parlato di ascese, difficoltà e controversie dei movimenti progressisti ... »
“No tenemos miedo”: la rivolta cilena raccontata da Manuele Franceschini

“No tenemos miedo”: la rivolta cilena raccontata da Manuele Franceschini

Intervista al regista della pellicola che ha raccontato le ribellioni in Cile partite nell'ottobre 2019

21 / 9 / 2022
“No tenemos miedo” del regista Manuele Franceschini, è un documentario che ti butta a capofitto nelle strade della rivolta, tra i caschi, le urla, il lancio di molotov della Primera Linea. Tutto ha inizio da “Plaza de la Dignidad”, la vecchia “Plaza Italia”, a Santiago de Chile, così ribattezzati dalla nuova, energica e colorata onda di giovani manifestanti che ... »
In Cile vince il “rechazo” ma la battaglia per cambiare il paese continua

In Cile vince il “rechazo” ma la battaglia per cambiare il paese continua

7 / 9 / 2022
Come era stato ampiamente preventivato dai sondaggi, il referendum sul testo della nuova Costituzione, tornante decisivo del processo costituente cominciato con l’estallido social del 2019 e che avrebbe dovuto sostituire la Costituzione emanata durante la dittatura di Pinochet, ha visto la netta vittoria del “rechazo”, causando la prima grande sconfitta politica del ... »
Cile: sconfitta della politica dal basso

Cile: sconfitta della politica dal basso

6 / 9 / 2022
I risultati sono definitivi. Una sconfitta senza appello, così ampia e potente da mettere in crisi il governo di Gabriel Boric e i partiti che lo sostengono, ma anche una sconfitta del movimento popolare che nell'ottobre 2019 è sceso in piazza chiedendo le dimissioni di Sebastián Piñera e la fine del neoliberismo selvaggio in Cile.Dal basso e da sinistra proviamo dolore e ... »
Processo costituente in Cile: guerra di immaginari alle porte del referendum finale

Processo costituente in Cile: guerra di immaginari alle porte del referendum finale

26 / 7 / 2022
Il 4 settembre 2022, si terrà in Cile il referendum sul testo bozza della nuova costituzione, che se approvata sostituirà la costituzione neoliberista imposta nel 1980 dalla dittatura del generale Pinochet. Il processo costituente cileno è frutto della rivolta popolare del 2019 e dall’esito del referendum – al momento in bilico – dipende la possibilità di realizzare ... »
Primo Maggio in Cile - La criminalità organizzata spara sul corteo

Primo Maggio in Cile - La criminalità organizzata spara sul corteo

4 / 5 / 2022
Nella giornata del Primo Maggio, a Santiago de Chile, ci sono stati due cortei: uno della Central Unitaria de Trabajadores (la principale confederazione sindacale del paese) e l’altro del sindacato radicale Central Clasista de Trabajadores. Il secondo corteo si è scontrato non solo con la polizia, ma anche con i gruppi della criminalità organizzata che gestiscono il ... »
Cile - Il governo Boric entra in carica tra aspettative e dilemmi

Cile - Il governo Boric entra in carica tra aspettative e dilemmi

15 / 3 / 2022
Il 10 marzo sono entrato in un ufficio pubblico e ho sorriso al vedere la foto incorniciata del presidente Sebastián Piñera, sapendo che in serata sarebbe stata rimossa assieme alle migliaia di copie troneggianti in tutte le istituzioni del Cile. Appena uscito in strada, ho sbattuto il naso contro la scritta a spray “Piñera asesino”, un riferimento al ruolo del politico ... »
La vittoria di Boric in Cile - Una convergenza di diversità dentro e oltre lo Stato

La vittoria di Boric in Cile - Una convergenza di diversità dentro e oltre lo Stato

Il trentacinquenne Gabriel Boric, ex leader del movimento studentesco cileno, ha recuperato lo svantaggio che lo separava dal candidato dell’estrema destra José Antonio Kast, aggiudicandosi una netta vittoria con quasi 12 punti percentuali di distacco.

21 / 12 / 2021
Le notizie sono sui giornali di tutto il mondo. Il trentacinquenne Gabriel Boric, ex leader del movimento studentesco cileno, ha recuperato lo svantaggio che lo separava dal candidato dell’estrema destra José Antonio Kast, aggiudicandosi una netta vittoria con quasi 12 punti percentuali di distacco. Ho avuto la fortuna di trovarmi in Cile in questo periodo chiave e di ... »
La Nación Mapuche sotto attacco

La Nación Mapuche sotto attacco

24 / 11 / 2021
La guerra contro la Nación Mapuche non conosce né tregua né frontiere: dopo l’assassinio di un comunero mapuche di qualche giorno fa nella parte cilena del Wallmapu, domenica 21 novembre una nuova aggressione di “gauchos patriotas” argentini ha portato all’assassinio del giovane weichafe Elías Garay e al ferimento di Gonzalo Cabrera nel territorio recuperato del ... »
Elezioni in Cile, il voto anti-sistema al bivio

Elezioni in Cile, il voto anti-sistema al bivio

23 / 11 / 2021
Il 21 novembre si sono tenute le elezioni parlamentari e il primo turno delle presidenziali in Cile, paese che sta attraversando un processo costituente aperto dalla sollevazione popolare del 2019, nota come estallido social. Non si tratta quindi di una tornata elettorale come le altre, perché il suo esito avrà un ruolo importante nel definire il livello di assestamento di ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 8