Conflitti

75 risultati Rss Feed
Gaza - La strage di Deir al-Balah e la fragile tregua violata

Gaza - La strage di Deir al-Balah e la fragile tregua violata

Giorni drammatici sulla Striscia.

16 / 11 / 2019
Nell’intervista a Michele Giorgio del 12 Novembre scorso avevo raccontato di una imminente operazione militare massiva nella Striscia di Gaza a seguito dell’esecuzione extragiudiziale del leader della Jihad Islamica Bahaa Abu al-At insieme alla moglie e la conseguente risposta dei jihadisti con un fitto lancio di centinaia di razzi verso Israele, di cui circa il 90% ... »
Gaza Strip - La vita all’inferno

Gaza Strip - La vita all’inferno

I soldi di Doha, la Jihad che torna ad organizzarsi e le vittime civili dopo un raid aereo notturno.

3 / 11 / 2019
Per uno strano scherzo beffardo del destino, l’oggetto della mailing list odierna di un quotidiano mediorientale nella mia casella di posta è:  “Venere è l’inferno. Ma la vita lì potrebbe esistere.”  Aprendo il messaggio di posta elettronica, apprendo che la notte precedente sono avvenuti dei bombardamenti dell’IOF sulla la Striscia di Gaza, che hanno provocato ... »
La rivoluzione del Rojava non è sola!

La rivoluzione del Rojava non è sola!

Decine di manifestazioni in Italia contro l'attacco militare turco nel nord della Siria

13 / 10 / 2019
L’offensiva turca contro il Rojava è arrivata ormai al sesto giorno e non sembra che l’impeto iniziale si sia calmato. Le notizie che giungono dal fronte ci parlano di un’efficace resistenza delle Forze Siriane Democratiche nelle città sotto attacco, mentre pesa sulla resistenza la supremazia aerea turca. I bombardamenti indiscriminati dell’artiglieria turca ... »
La vita di Maissa. Sogni, paure e pratiche di resistenza di una giovane donna di Gaza

La vita di Maissa. Sogni, paure e pratiche di resistenza di una giovane donna di Gaza

Intervista di Dario Fichera a Maissa Halim.

16 / 9 / 2019
Durante la recente carovana di Gaza Is Alive  abbiamo conosciuto Maissa, una giovane donna che coordina il programma di emancipazione e protezione delle donne per una ONG locale.Maissa è nata e cresciuta nella Striscia ed è diventata portavoce dei giovani sotto assedio. Dario Fichera, attivista dell’associazione Ya Basta!Êdî Bese!, l’ha intervistata ad una settimana ... »
Le ferite dell’Algeria

Le ferite dell’Algeria

Le proteste attuali, che non hanno mai ceduto alla logica della violenza, portano il peso di un passato irrisolto

24 / 7 / 2019
Un articolo di Davide Lemmi e Marco Simoncelli per Q Code Magazine che danno un tracciato sulle proteste che vanno avanti da mesi in Algeria e sulle possibili prospettive che potrebbero darsi.Chafia Bouabdallah apre l’armadio. All’interno c’è un santuario di vestiti inamidati e trattati con cura, nonostante mostrino ormai i segni del tempo. Dalla finestra ... »
La strada per la rovina. Fasti e nefasti del sultano Erdogan

La strada per la rovina. Fasti e nefasti del sultano Erdogan

23 / 7 / 2019
Per una persona che si auto-reputa “uomo forte”, Recep Tayyip Erdogan sembra insolitamente nervoso nelle sue apparizioni. Nel suo ultimo discorso, in occasione del terzo anniversario del fallito colpo di stato del 15 luglio, non ha fatto altro che additare ai soliti nemici interni ed esteri le colpe della crisi economica e politica che la Turchia sta attraversando negli ... »
Basta sangue in Sudan. No alla repressione militare!

Basta sangue in Sudan. No alla repressione militare!

25 / 6 / 2019
L’Associazione Ya Basta Êdî Bese ha esposto allo Sherwood Festival uno striscione di solidarietà con le lotte del popolo sudanese e contro i gravissimi episodi di repressione militare che si sono verificati nel paese nel corso di questo mese. Infatti, alcune settimane dopo la caduta del dittatore Omar al-Bashir, la giunta militare al potere ha avviato un giro di vite che ... »
Il Sultano perde Istanbul

Il Sultano perde Istanbul

Il kemalista Ekrem Imamoglu batte il rivale Binali Yildirim con un distacco di oltre 700 mila voti

24 / 6 / 2019
Dopo 25 anni di dominio il “sultano” Erdogan perde il controllo della più importante città turca. Il kemalista Ekrem Imamoglu batte il rivale Binali Yildirim con un distacco di oltre 700 mila voti e 8 punti in percentuale, giovando di un ritorno al voto, che va letto come una bocciatura complessiva del governo, sempre più autoritario, di Erdogan. Lungi dal considerare ... »
Guerrero (Messico) - Convocazione per la pace e per la vita delle popolazioni indigene di Chilapa,

Guerrero (Messico) - Convocazione per la pace e per la vita delle popolazioni indigene di Chilapa,

8 / 6 / 2019
Riceviamo e pubblichiamo la traduzione di un appello alla solidarietà del CIPOG-EZ, organizzazione indigena del Guerrero che nelle ultime settimane è stato vittime di alcuni attacchi paramilitari che hanno portato all’assassinio di alcuni aderenti all’organizzazione. Come abbiamo già avuto modo di scrivere, con l’avvento del governo di López Obrador sono riprese con ... »
Sudan - Dopo il violento sgombero del presidio di Khartoum, i rivoluzionari sudanesi bloccano le strade e danno inizio alla disobbedienza civile

Sudan - Dopo il violento sgombero del presidio di Khartoum, i rivoluzionari sudanesi bloccano le strade e danno inizio alla disobbedienza civile

7 / 6 / 2019
Traduciamo questo articolo sulla situazione in Sudan pubblicato dal giornale online Mada Masr. All’alba di lunedì 3 giugno, le forze dell’ordine sudanesi hanno sgomberato brutalmente il presidio rivoluzionario di fronte al quartier generale dell’esercito nella capitale Khartoum. I militari hanno sparato sui manifestanti e il bilancio dei morti si è costantemente ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 8