Giustizia

42 risultati Rss Feed
Noi lo sapevamo già, bastardi!

Noi lo sapevamo già, bastardi!

Si apre un nuovo capitolo nelle indagini sulla morte di Stefano Cucchi

13 / 12 / 2015
Ci sono quei momenti in cui succedono cose che elevano all’ennesima potenza il senso di frustrazione per chi, da sempre, ha lottato contro gli abusi in divisa e da anni si esprime contro i soprusi e la violenza “legalizzata”, che in diversi casi abbiamo visto, letto e magari anche vissuto qui in Italia.Sono tanti i nomi: Carlo, Federico, Giuseppe, Aldo, Michele, Stefano; ... »
Nord-Est side story

Nord-Est side story

Sui fatti di Quinto di Treviso di quest'estate e sulla recente assoluzione di Forza Nuova

17 / 10 / 2015
Qui, oggi, nel Nord Est[1][2]:Lo scorso luglio quegli episodi avevano fatto il giro d’Italia e non solo. Una vera e propria escalation di violenza durata due giorni fino alla decisione, estrema, di spostare i migranti per risolvere la situazione di emergenza. Diversi episodi infami, molti dei quali rimbalzati sul web dopo essere stati ripresi dai telefonini. ... »
Carta dei diritti della donna offesa da violenza

Carta dei diritti della donna offesa da violenza

Utente: Cordone
31 / 5 / 2015
Carta dei diritti della donna offesa da violenza,di Patrizia Cordone. Ogni donna offesa ha il diritto di vivere;ha il diritto del rispetto altrui;ha il diritto di non essere gradita a tutti né di essere compiacente;ha il diritto al rifiuto dell’assunzione di responsabilità altrui su di sé;ha il diritto di anteporre se stessa;ha il diritto di controllo della propria vita ... »
Nun Se Respira – Davide Vive!

Nun Se Respira – Davide Vive!

Circa 1500 persone in piazza per chiedere verità e giustizia per Davide Bifolco

19 / 4 / 2015
Sabato 18 aprile in circa 1500 abbiamo attraversato le strade del centro chiedendo verità e giustizia per Davide, una delle tante vittime dello stato, un ragazzo di 17 anni. Un ragazzo che ha avuto come unica colpa quella di superare un posto di blocco nel momento sbagliato, nel posto sbagliato. L’unica colpa di esserci nato in un posto sbagliato, il Rione Traiano, uno dei ... »
Je ne suis pas Charlie

Je ne suis pas Charlie

Questo è un grido contro la subalternità etnica e di classe. All'alba del corteo di " unità nazionale", parliamo attorno al perché l'attentato sia avvenuto in Francia, alla libertà di espressione e ai diritti.

10 / 1 / 2015
Venti morti, un attentato, sei attacchi compresi quelli militari, tre giornate di guerra. I nemici? Terroristi pronti ad immolarsi insieme alle loro vittime. L' “11 settembre della Francia" ? Come titola Le Monde all'indomani della sanguinaria incursione nella sede del giornale Charlie Hebdo. Parigi come le Twin Towers e la spietata battaglia contro il feroce esercito ... »
Reggio Emilia - Manifestazione del 25 Aprile: condannati senza processo.

Reggio Emilia - Manifestazione del 25 Aprile: condannati senza processo.

Sciolta la riserva del Tribunale delle Libertà di Bologna sul riesame richiesto dal P.M. La nuova ordinanza prevede due arresti domiciliari e l'estensione quotidiana degli obblighi di firma per tutti gli altri.

5 / 12 / 2014
Venerdì 28 novembre si è svolta l’udienza presso il tribunale delle libertà di Bologna in merito all’ impugnazione del PM Mariarita Pantani delle decisioni de GIP di Reggio Emilia riguardo le misure cautelari ai danni di sedici attivisti che presero parte alla manifestazione del 25 aprile 2014. Ad un settimana di distanza il giudice ha sciolto la riserva sul ricorso del ... »
Bnp Paribas – C’è un giudice da qualche parte ?

Bnp Paribas – C’è un giudice da qualche parte ?

Utente: Radisol
29 / 7 / 2014
Veniamo sommariamente informati con modalità anonime, ma così circostanziate pur nella loro parzialità da farci escludere ipotesi di mitomania o anche di “provocazione”, di un fatto potenzialmente gravissimo.Cioè che, nella documentazione allegata ad un ricorso pendente presso il Tribunale del Lavoro di Milano e relativo al licenziamento individuale di un ... »
Prigioni messicane, fabbrica dei colpevoli e caso Florence Cassez

Prigioni messicane, fabbrica dei colpevoli e caso Florence Cassez

Per un caso risolto, grazie alle pressioni internazionali, ne restano migliaia aperti

19 / 3 / 2014
[Questo reportage narrativo si basa sugli appunti, le riflessioni e le esperienze legate ad alcuni incontri del 2011 e 2012 con la francese Florence Cassez, in prigione dal dicembre 2005 nel penitenziario femminile di Tepepan a Città del Messico e condannata a 60 anni per rapimento. Dopo anni di conflitti diplomatici tra Messico e Francia, nonostante la polarizzazione ... »
Manettari alle urne

Manettari alle urne

Liberarci - anche in Europa - da vent'anni di sottocultura giustizialista.

7 / 3 / 2014
Lo ripetiamo per i più duri di comprendonio o per i pettegoli più in malafede: non ci occupiamo di liste elettorali e di candidature. Come abbiamo spiegato alcune settimane fa, sul piano nazionale così come su quello continentale, “il terreno della rappresentanza istituzionale non è quello dei movimenti sociali, che hanno rivendicato e rivendicano la propria autonomia e ... »
Diaz, pentimento non ammesso

Diaz, pentimento non ammesso

I massacratori della Diaz agli arresti domiciliari, dopo un decennio di promozioni. Chiediamoci anche il perchè: perchè mai pentiti e mai disposti al risarcimento delle vittime. Perchè mai lo Stato gliel'ha chiesto. Anzi

3 / 1 / 2014
Questo è alla fine di un lunghissimo iter processuale il risultato del processo che ha visto imputati (di lesioni gravi e di falso) i super e non super poliziotti che la notte del 21 luglio 2011 a Genova massacrarono decine e decine di manifestanti, giornalisti e semplici ospiti che si trovavano all'interno della Diaz, a Genova. Spartaco Mortola, all'epoca dirigente della ... »
1 2 3 4 5   »     Pagina 1 / 5