Politica estera

18 risultati Rss Feed
La "diplomazia" del drone

La "diplomazia" del drone

Il bombardamento americano di questa notte rischia di gettare il Medio Oriente in un nuovo conflitto regionale perché l’uccisione di Suleimani e al-Muhandis a Baghdad questa notte lascerà conseguenze ben peggiori dei benefici.

3 / 1 / 2020
Il copione è più o meno lo stesso da circa quindici anni: una capitale del Medio Oriente scossa da proteste e violenza, leader politici che faticano ad arginare le folle, leader religiosi che aizzano le folle contro il nemico di sempre; e infine l’ambasciata Usa che viene assaltata da una folla inferocita.Potrebbe sembrare il racconto dell’assalto da parte degli studenti ... »
Honduras - A dieci anni dal colpo di Stato il regime di Hernández traballa

Honduras - A dieci anni dal colpo di Stato il regime di Hernández traballa

Intervista a David Vivar, Universidad Nacional Autonoma de Honduras

23 / 12 / 2019
Sono passati dieci anni dal colpo di stato che l’esercito dell’Honduras ha messo in atto nel paese contro l’ex presidente in carica Manuel Zelaya, istaurando un regime repressivo di stampo neoliberista. L’Honduras è uno dei primi paesi in cui i colonizzatori europei misero piede alla fine del XV secolo; nel libro “Terrorismo Occidentale” (Ponte alle ... »
Gli algerini rifiutano le elezioni e continuano la mobilitazione

Gli algerini rifiutano le elezioni e continuano la mobilitazione

17 / 12 / 2019
Le aspettative sono state confermate. La maggior parte degli algerini ha deciso di rifiutare le elezioni presidenziali del 12 dicembre optando per la protesta e l’astensione, che ha raggiunto il livello più alto nella storia elettorale del paese: oltre il 60% È quindi chiaro che il dialogo con il movimento contestatario sarà una delle grandi sfide del neo-presidente, ... »
Che cosa significa la sconfitta elettorale del Corbynismo per i movimenti?

Che cosa significa la sconfitta elettorale del Corbynismo per i movimenti?

16 / 12 / 2019
Quando alle dieci di sera del 12 dicembre la BBC ha annunciato i risultati degli Exit Poll, con 368 seggi per i conservatori e solo 191 per i laburisti, un brivido freddo ha percorso tutti coloro che avevano visto nel Labour di Jeremy Corbyn una possibilità reale di contrasto all’aumento delle disuguaglianze inaugurato dal Thatcherismo e aggravatosi ulteriormente dopo la ... »
Dove va la Repubblica Ceca a trent’anni dalla Rivoluzione di Velluto?

Dove va la Repubblica Ceca a trent’anni dalla Rivoluzione di Velluto?

Intervista a Jan Majicek, di Socialistická Solidarita

28 / 11 / 2019
Lo scorso 16 novembre in Repubblica Ceca venivano ricordati i trent’anni dalla Rivoluzione di Velluto, il processo politico che negli ultimi mesi del 1989 condusse alla fine dell’esperienza comunista in Cecoslovacchia. Una celebrazione avvenuta in due modi differenti: a Bratislava, c’erano i vertici del potere governativo, alla testa dei quali il premier ceco Babiš; a ... »
Spagna: il nuovo bloqueo e il trionfo di Vox

Spagna: il nuovo bloqueo e il trionfo di Vox

12 / 11 / 2019
La scommessa di Sánchez non ha funzionato: sebbene il PSOE sia ancora il primo partito con 120 seggi in parlamento, le elezioni anticipate gli sono costate la perdita di tre seggi rispetto alle elezioni del 28 aprile e la Spagna si trova davanti all’ennesimo “bloqueo”, dove la governabilità del paese risulta ancora più difficile. Il PSOE, che confidava in queste ... »
Bolivia - Polizia e militari si schierano ed Evo è costretto alla resa

Bolivia - Polizia e militari si schierano ed Evo è costretto alla resa

11 / 11 / 2019
Al termine dell’ennesima giornata di tensioni, e dopo tre settimane di rivolta, il presidente Evo Morales è costretto ad arrendersi alla piazza e ai militari rassegnando le dimissioni assieme al suo vice Alvaro Garcia Linera.L’ultimo giorno da presidente di Evo Morales è cominciato all’alba, quando la OEA ha annunciato che i risultati della “auditoría” avevano ... »
Purun Pacha - Tempi oscuri in Bolivia

Purun Pacha - Tempi oscuri in Bolivia

10 / 11 / 2019
Il governo del MAS nel suo tentativo di conservare il potere ha aperto le porte all’emergere del conservatorismo più reazionario. La violenza scatenata nelle strade, le morti e le energie sociali investite negli scontri hanno distrutto nuovamente il tessuto sociale cochabambino (perché il “gennaio nero” non si dimentica). Però questa volta succede tutto in ... »
Elezioni in Spagna: crisi della sinistra e avanzata delle destre?

Elezioni in Spagna: crisi della sinistra e avanzata delle destre?

10 / 11 / 2019
A meno di un anno dalle ultime elezioni, che lo scorso aprile avevano visto la vittoria del socialista Pedro Sánchez con il 28% di preferenze, gli spagnoli sono chiamati di nuovo a votare. Si tratta della quarta tornata elettorale in quattro anni e l’atmosfera che si respira è tutt’altro che chiara.Dopo cinque lunghi mesi di trattative, nonostante Sánchez abbia provato ... »
Né Evo, né Mesa, né Camacho. Caos e assenza di orizzonti politici nel dopo elezioni in Bolivia.

Né Evo, né Mesa, né Camacho. Caos e assenza di orizzonti politici nel dopo elezioni in Bolivia.

Intervista a due attivisti boliviani

4 / 11 / 2019
Da due settimane la Bolivia sta vivendo giornate molto tese e intense. Le elezioni che hanno visto riconfermare presidente Evo Morales con un ridottissimo margine di vantaggio su Carlos Mesa e con sospetti brogli (anche se finora non ci sono prove), sono state il pretesto per il lancio di queste giornate di protesta contro il governo del MAS (Movimiento al Socialismo, il ... »
1 2   »     Pagina 1 / 2