Repressione » America latina

195 risultati Rss Feed
Le vene aperte del Nicaragua

Le vene aperte del Nicaragua

23 / 7 / 2018
Appartengo alla generazione di quelli che negli anni ‘80 si emozionarono con la Rivoluzione Sandinista e la appoggiarono attivamente. L’impulso progressista rianimato dalla Rivoluzione Cubana del 1959 si era bloccato soprattutto per l’intervento imperialista degli Ststi Uniti.L’imposizione della dittatura militare in Brasile nel 1964 e in Argentina nel 1976, la morte ... »
Honduras - Berta Caceres, vittima perchè lottava per l’ambiente e gli indigeni

Honduras - Berta Caceres, vittima perchè lottava per l’ambiente e gli indigeni

10 / 3 / 2016
L’Honduras viene descritto spesso come un paese in preda alla violenza messa in atto in maniera brutale e predatrice dalle gang di strada. La storica attivista Berta Caceres, uccisa lo scorso tre marzo la cui notizia della sua uccisione ha fatto il giro del mondo, l’ultima dei 111 ambientalisti morta tra quelli uccisi dal 2002 ed il 2014, dichiarava: «Siamo presi di mira ... »
Assassinata in Honduras l'attivista Berta Cáceres, Goldman Prize 2015

Assassinata in Honduras l'attivista Berta Cáceres, Goldman Prize 2015

Tratto da Altreconomia

3 / 3 / 2016
Nella notte è stata uccisa, in Honduras, la leader indigena che nel 2015 aveva vinto il "Nobel alternativo" per l'ambiente. Secondo la Ong Global Witness, il Paese centroamericano è il più pericoloso per essere un attivista ambientale negli ultimi 5 anni, con 101 assassinii registrati tra il 2010 e il 2014.Nell'ultima intervista con Altreconomia diceva: "Dopo il Colpo di ... »
Città del Messico - Protesta degli studenti davanti alla Procura generale della Repubblica

Città del Messico - Protesta degli studenti davanti alla Procura generale della Repubblica

Ni una muerte más!

Utente: esther
20 / 12 / 2014
Edith Gutiérrez, appena 22 anni, studiava all'Istituto Politecnico Nazionale di Città del Messico (IPN), il suo corpo senza vita è stato ritrovato vicino alla sua abitazione l'11 dicembre scorso nella delegazione di Iztapalapa (zona orientale del distretto Federale).Attivista del movimento studentesco #‎TodosSomosPolitécnico‬, madre di un bambino di 4 anni, sul corpo ... »
Brasile - La repressione si abbatte sui movimenti sociali

Brasile - La repressione si abbatte sui movimenti sociali

Dure misure preventive, di arresto e di indagine verso i movimenti di contestazione alla Coppa del Mondo e all'autoritarismo dei governi locali.

3 / 8 / 2014
 Una vera caccia alle streghe è in corso a Rio de Janeiro in seguito alla Coppa del Mondo di Calcio, uno dei grandi eventi che dopo il vertice della Terra Rio + 20 e prima dei giochi olimpici mira a rinnovare l’immagine della metropoli nella globalizzazione. Da molti anni ormai l’intensa speculazione immobiliare propria a questi grandi eventi porta lo Stato di Rio ... »
Messico – Anche una azienda italiana dietro al gasdotto che si vuole imporre con arresti, minacce e violenze

Messico – Anche una azienda italiana dietro al gasdotto che si vuole imporre con arresti, minacce e violenze

Chomsky, Galeano, Zibechi ed una lunga lista di intellettuali si solidarizzano con le comunità che si oppongono al megaprogetto

27 / 4 / 2014
In tutto il Messico si contano a decine le resistenze contro megaprogetti, di qualsiasi tipo. Sono movimenti che si battono per tutelare le proprie terre, l'ambiente in cui vivono e la salubrità della vita. Il Frente de Pueblos en Defensa de la Tierra y Agua Morelos, Puebla, Tlaxcala è uno di questi, composto da comunità contadine di tre stati a est e a sud della capitale ... »
L'anno nero della stampa in Messico

L'anno nero della stampa in Messico

E la narcoguerra messicana continua...

8 / 4 / 2014
Un’aggressione al giorno. E’ la media delle violenze subite dalla stampa in Messico durante l’anno appena trascorso, considerato uno dei più violenti della storia recente per i giornalisti. Il dato, che indica la sistematicità e la quotidianità delle intimidazioni, è fornito dal rapporto annuale di Article 19, associazione internazionale per la difesa della libertà ... »
Intervista alla dirigente indigena honduregna Bertha Cáceres

Intervista alla dirigente indigena honduregna Bertha Cáceres

Utente: orsetta
5 / 2 / 2014
Orsetta Bellani, Arivista (sobreamericalatina.com)L’Honduras è il paese più violento del mondo, l’impunità copre l’80% dei delitti e il suo territorio è completamente militarizzato. I movimenti sociali sono vittima di repressione e persecuzione giudiziaria, come nel caso di Bertha Cáceres, coordinatrice del Copinh (Consejo Cívico de Organizaciones Populares e ... »
Brasile - Il grido di libertà dell'ottobre brasiliano

Brasile - Il grido di libertà dell'ottobre brasiliano

Lotte del mondo della formazione, per i trasporti pubblici, rivendicazioni indigene

2 / 11 / 2013
L'attacco alla formazioneCome avevamo già scritto agli inizi di ottobre quando si preannunciava il corteo A Milhao pela educaçao, il mondo della formazione in tutta la sua estensione e complessità è riuscito a fare da catalizzatore rispetto alla potenza dei movimenti che si stanno esprimendo da tutto il mese in Brasile. La sinergia tra le rivendicazioni categoriali degli ... »
Sao Paulo - Cortei e scontri dopo l'omicidio di Douglas da parte della PM

Sao Paulo - Cortei e scontri dopo l'omicidio di Douglas da parte della PM

Questa domenica a S. Paulo Douglas, ragazzo diciassettenne, ha perso la vita a causa di un colpo in pieno petto sparato da un poliziotto della Polìcia Militar. Sono seguiti moti di indignazione nel bairro di Jardim Brasil per i due giorni successivi.

29 / 10 / 2013
 Da due giorni nel bairro di Jardim Brasil di Sao Paulo continuano a verificarsi cortei e scontri a seguito dell'omicidio di Douglas Martins Rodrigues, giovane studente di 17 anni, da parte di un poliziotto della Polìcia Militar.In uno dei quartieri più contraddittori della città, dove il controllo militare è molto pesante e diffuso, nel pomeriggio di domenica il ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 20