Tumulti » Crisi

13 risultati, sezione: In movimento (vedi tutti) Rss Feed
Tempo di rivoluzione

Tempo di rivoluzione

Riflessioni e proposte dopo il social meeting di Jesi e l'autunno.

1 / 2 / 2013
“L'oceano è una moltitudine di gocce d’acqua”, Wachowski brothers.“The revolution will not be televised”, cantava Gil Scott-Heron.E “if I can’t dance, is not my revolution”, attribuito a Emma Goldman.Sono passati più di tre mesi dal “Socialmeeting” di Jesi. Di mezzo c’è stato l’autunno, segnato dalle importanti mobilitazioni degli studenti medi e di ... »
Fa la cosa giusta

Fa la cosa giusta

11 tesi sul conflitto che viene e sul mondo da inventare

6 / 1 / 2012
1. «Il mondo è tutto ciò che accade». Partiamo da Oakland. Il 2 novembre è iniziata una nuova epoca per il movimento #occupy e, più in generale, per gli indignados. All'occupazione delle strade e delle piazze ‒ sul modello spagnolo e di Zuccotti Park ‒ si è accompagnato uno sciopero generale di potenza straordinaria. Bloccato il porto, fermi gli uffici pubblici. ... »
Ragionare con i piedi

Ragionare con i piedi

22 / 8 / 2011
Ragionano calzando Prada rosso, sui tacchi iperbolici della Santanchè, con i rialzi di Sarkozy e Berlusconi, con le Tod’s dellavalliane o le scarpe dalemiane oscillanti fra il 29 e i 1.000 € secondo le circostanze mediatiche, ma ragionano sempre con i piedi quei mascalzoni del ceto politico globale, tanto che invochino sacrifici o deplorino l’etica del profitto. ... »
Con i riots la storia volta pagina

Con i riots la storia volta pagina

Causati anche dall'esproprio di ricchezza verso banche e enti sovranazionali, i riots inglesi segnano il limite delle democrazie liberali, qualcosa di simile al passaggio storico dal Medioevo alla modernità: che cosa resterà in piedi?

17 / 8 / 2011
Con i riots la storia volta pagina  Causati anche dall'esproprio di ricchezza verso banche e enti sovranazionali, i riots inglesi segnano il limite delle democrazie liberali, qualcosa di simile al passaggio storico dal Medioevo alla modernità: che cosa resterà in piedi?Non si sottrae alle domande. Precisa più volte il suo pensiero. Anche se vive divisa tra New York e ... »
A Londra gli anarchici sono i cittadini che hanno pulito la città”

A Londra gli anarchici sono i cittadini che hanno pulito la città”

16 / 8 / 2011
L'attuale situazione in Inghilterra sembra poter essere definita come un'ondata criminale di stampo consumista che non denota nessuna connotazione politica. Se l'unico obiettivo della furia distruttiva è quello di procurarsi scarpe nuove, cellulari o TV al plasma è difficile vederci niente di più che una furtiva spedizione organizzata da un'orda di idioti ... »
La vendetta è un piatto che va servito ai poveri

La vendetta è un piatto che va servito ai poveri

15 / 8 / 2011
Una volta che gli incappucciati sono tornati nelle loro tane, che gli incendi si sono spenti e la minaccia è finita, la polizia ha preso pieno possesso delle città inglesi. Per giorni interi, i sedicimila armati mandati dal governo hanno fatto sentire il loro monologo assordante, con colonne di blindati lanciati a sirene spiegate per le strade deserte e ... »
Le rivolte «logiche»

Le rivolte «logiche»

14 / 8 / 2011
1.Sono due le immagini che catturano l’attenzione in questi giorni di agosto. Immagini che solo in apparenza sembrano appartenere a mondi differenti ma che per una specie di scherzo della storia, abbiamo la fortuna di trovare accostate nelle pagine dei giornali. Da una parte quelle che ritraggono le facce incredule degli operatori delle borse di mezzo mondo che ... »
I rivoltosi londinesi e il diritto al lusso

I rivoltosi londinesi e il diritto al lusso

11 / 8 / 2011
Walter Benjamin si interrogò a lungo sul motivo per cui gli insorti parigini del 1830 sparavano agli orologi pubblici, facendolo in modo del tutto spontaneo e senza accordarsi tra di loro. Capire cosa rappresentavano quegli orologi per i rivoltosi di Parigi – che nel frattempo erano scesi in strada, avevano scalzato i pavé e innalzato le barricate – significava ... »
Nelle borse, nelle strade

Nelle borse, nelle strade

11 / 8 / 2011
Ho saputo che i disordini erano scoppiati anche a Brixton quando sulla metropolitana hanno annunciato che il treno non avrebbe fermato in quella stazione: era chiusa per “vandalismo”. Nel frattempo i disordini si erano sparsi in varie parti della città e a Tottenham, a pochi passi da dove vivo, si sentiva ancora l'odore di bruciato nell'aria. Le macchine ... »
London jacquerie

London jacquerie

10 / 8 / 2011
Sono quasi quattrocento anni che una rivolta di queste dimensioni non si verifica a Londra. Quest’inverno, durante le manifestazioni degli studenti inglesi, la stampa internazionale aveva parlato di ‘riots’, di subbugli, di insurrezione. Un tipico caso di esagerazione giornalistica. Stavolta no. Ma stavolta è diverso.Le riots di questi giorni, iniziate ... »
1 2   »     Pagina 1 / 2