La lotta è appena cominciata...

No Fornero Day a Venezia

Comunicato Coordinamento Studenti Medi Venezia-Mestre verso No Fornero Day a Venezia

Utente: chicca
17 / 11 / 2012


Lo sciopero generale del 14 Novembre ha espresso un livello di mobilitazione altissimo, tanto alto da essere quasi inaspettato e imprevedibile.

Il conflitto messo in pratica da centinaia di migliaia di giovani, soprattutto studenti medi che protestavano contro i tagli all'istruzione, le privatizzazioni e le imposizioni delle istituzioni europee, ha saputo aprire spazi di discussione, alternativa e lotta in tutto il paese.
Infatti nei giorni successivi tutte le scuole - qui a Venezia e Mestre come ovunque in Italia ed Europa - sono state teatro di dibattiti, discussioni e proposte (attraverso occupazioni, autogestioni ed altre iniziative) per costruire la scuola e la formazione alternativa a quella che il potere da troppo tempo ci impone.
Una scuola gratuita e fatta di libertà, multiculturalità e saperi critici, insomma una scuola che sia in grado di formare un giovane alla vita che si prospetta nel rispetto delle differenze culturali e nella conoscenza e consapevolezza di ciò che lo circonda senza che qualcuno possa sfruttare l'ignoranza per imporre scelte utili solo all'arricchimento di pochi.

Questa è la scuola che vogliamo!

Non quella che ci è stata imposta dalla Gelmini e dall'attuale ministro dell'istruzione Profumo, fatta soltanto di scarse nozioni e utile solo alle logiche del business di un sistema economico malato ed in crisi.

Ma il conflitto non è finito, le prossime settimane saranno determinanti per riuscire a bloccare la legge "ex Aprea" e le nuove proposte di legge del ministro Profumo.
Accogliamo quindi l'appello di mobilitazione per i giorni 23 e 24 Novembre ed in particolare qui a Venezia lanciamo una grande giornata di sciopero e contestazione il giorno Venerdì 23 Novembre contro la presenza del ministro Fornero in città.


COORDINAMENTO STUDENTI MEDI VENEZIA-MESTRE

Bookmark and Share