Approfondimenti

2804 risultati Rss Feed
Lo spauracchio dell'indipendenza scozzese

Lo spauracchio dell'indipendenza scozzese

Come un discorso non nazionalista sull'indipendenza scozzese abbia messo in crisi un intero sistema economico basato sui diktat dell'austerità e dell'abbassamento del costo del lavoro. Il No scozzese è un respiro di sollievo per le élites neoliberali. Ma cosa si nasconde dietro i Sì di venerdì?

21 / 9 / 2014
 “ E’ tempo per il nostro Regno Unito di stare assieme e di andare avanti”. Così commenta, gioioso, il Primo Ministro inglese David Cameron appena usciti i risultati ufficiali  del referendum di questo venerdì che ha tenuto col fiato sospeso l’Europa dei mercati e non solo. La vittoria dei no ha fatto tirare un sospiro di sollievo a tutti i potenti dell’Unione, ... »
 Contributi da EuroPassignano 2014: Spazi costituenti. Europa, Lotte, Mondo

Contributi da EuroPassignano 2014: Spazi costituenti. Europa, Lotte, Mondo

Intervsite a David Harvey, Toni Negri, Giso Amendola

19 / 9 / 2014
Passignano sul Trasimeno: anche quest’anno si è svolto l’appuntamento di “Europassignano”; dal titolo “Spazi costituenti. Europa, Lotte, Mondo”.Quattro giorni di incontri e di analisi, con l’obiettivo di intrecciare elaborazioni teoriche e pratiche del comune.Come globalproject.info abbiamo seguito tutte le discussioni sia a livello seminariale che di workshop, ... »
Pavlos Fyssas: lotte antifasciste, carcere e voti per i neonazisti

Pavlos Fyssas: lotte antifasciste, carcere e voti per i neonazisti

In Grecia si commemora Pavlos Fyssas, assassinato da Alba Dorata. Le indagini vanno avanti, molti appartenenti ad Alba Dorata sono in carcere, ma continuano a raccogliere voti.

18 / 9 / 2014
Dι Argyrios Argiris Panagopoulos*La Grecia antifascista commemora oggi Pavlos Fyssas, il giovane rapper assassinato un anno fa dai neonazisti di Alba Dorata nel quartiere popolare di Keratsini. Metà del gruppo parlamentare dell'organizzazione criminale è passato dal carcere, mentre nella Grecia dei memorandum si stabilizza il consenso ai neonazisti, come hanno dimostrato le ... »
Rovereto (Tn) - Verità e propaganda

Rovereto (Tn) - Verità e propaganda

Non si placano le polemiche sul campo profughi di Marco nonostante che tutti i 70 profughi sottoposti all’esame del dna siano risultati estranei alla vicenda dello stupro di luglio

18 / 9 / 2014
Quando qualcuno ripete allo sfinimento una sua verità palesemente ridicola e in netta contraddizione con lo stato delle cose, vien da pensare che si tratti o di strategia o di patologia.A proposito del campo della protezione civile situato a Marco, sembra che il sindaco Miorandi si ostini a portare avanti una sua versione della realtà, ripetendo quello che - come è d’uso ... »
Francia - Il governo che lotta contro i disoccupati, non contro la disoccupazione

Francia - Il governo che lotta contro i disoccupati, non contro la disoccupazione

17 / 9 / 2014
Il ministro del lavoro chiede un aumento di radiazioni dai sussidi e dalle prestazioni sociali per i disoccupati, "parassiti", che non forniscono prove dichiarate di ricerca di lavoro. Convertiti da tempo al "social-liberalismo", i ministri dei governi ormai stagionali di Hollande hanno perso il senso della decenza oltre a quello dell'efficacia. Uno di questi, il ministro del ... »
Il tiranno e il pastore. Sul governo cittadino nell'epoca del bitoncismo medievale.

Il tiranno e il pastore. Sul governo cittadino nell'epoca del bitoncismo medievale.

Intorno alle ordinanze e al progetto di città della giunta Bitonci a Padova.

17 / 9 / 2014
 I governi delle città del XV secolo si sono contraddistinti per due elementi coesistenti: la tirannide e il pastorato. Il primo termine risulta chiaro, mentre il secondo indica il ruolo di chi desidera porsi come guida morale, regolatore della conduzione della vita privata e pubblica. La sfera della moralità doveva essere normata per disciplinare le condotte anche in ... »
Università, ricerca e formazione: verso un linguaggio comune e comuni obbiettivi

Università, ricerca e formazione: verso un linguaggio comune e comuni obbiettivi

Offriamo le giornate del 30 settembre e 1 ottobre a Venezia come momento di approfondimento e slancio dei percorsi del mondo della formazione, ricerca ed università. A partire proprio dalla varietà dei percorsi ad oggi vivi vogliamo scommettere che sia possibile sferrare un duro colpo all'avanzamento delle politiche di stabile precarizzazione.

17 / 9 / 2014
Da Venezia il desiderio, che sentiamo pienamente, è di avviare un processo che abbia la voglia di assumersi maggiore responsabilità di fronte alla complessità, connettore non livellante, che sappia lanciarsi con freschezza nella ricerca della giusta scintilla.Con questo spirito abbiamo attraversato le tre intense giornate romane che hanno sicuramente avuto il merito di ... »
Vicenza No Expo: costruiamo nuovi percorsi per nutrire il pianeta e dare energia al futuro della nostra città.

Vicenza No Expo: costruiamo nuovi percorsi per nutrire il pianeta e dare energia al futuro della nostra città.

17 / 9 / 2014
Un cartellone di eventi che guardano all'Expo di Milano, promosso dal Comune di Vicenza in collaborazione con numerose altre realtà del territorio: è “Vicenza x Expo”, un'iniziativa contro la quale il centro sociale Bocciodromo e il gruppo d'acquisto solidale No Dal Molin hanno scritto una lettera aperta alla città, per costruire un percorso in città capace di fare ... »
La Tunisia oggi: la voce di Khalid Amami (Association Citoyenneté & Culture Numérique)

La Tunisia oggi: la voce di Khalid Amami (Association Citoyenneté & Culture Numérique)

16 / 9 / 2014
Ho fatto parte del movimento studentesco degli anni '70, cosa che tra l'altro mi procurò l'espulsione dalla mia scuola superiore. Così me ne andai di casa a 17 anni, e arrivai da Gafsa a Tunisi a piedi. All'epoca andavano di moda gli hippy e l'on the road, e una parte dei giovani contestatari adottò il look dei cappelloni. C'era un gran fermento nella letteratura e nel ... »
War

War

Dal Medioriente all'Ucraina ecco come la guerra determina i nuovi equilibri mondiali

16 / 9 / 2014
Da tempo ormai, a livello mondiale, non si vedeva una situazione così incerta e pericolosa. L’avvenuta globalizzazione rende tutti i continenti partecipi del grande scacchiere geopolitico, ognuno con la propria potenza regionale che in questo quadro di forte instabilità tenta le più ardite mosse nel grande domino globale. La guerra come dato strutturale del sistema ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 281