Numeri identificativi sulle divise subito!

1 / 12 / 2017

La vicenda di Luca Fanesi, tifoso della Sambenedettese da più di tre settimane all'ospedale di Vicenza, pone con forza il tema dell'introduzione del numero identificativo sui caschi e sulle divise delle forze dell'ordine. È una questione democratica che non può essere più rimandata, infatti è dal 2001 che l'Italia dovrebbe adeguarsi a una raccomandazione dell'Unione Europea, ma le proposte di legge sui numeri identificativi sono ferme in Parlamento. Negli sport di squadra, i giocatori hanno i numeri sulle divise anche per facilitare l'arbitro nell'individuazione degli autori di falli o scorrettezze, in modo tale da ammonire o espellere il singolo responsabile e non tutta la squadra. Perchè un principio così semplice non può valere anche per le forze dell'ordine?

Invitiamo tutte le polisportive popolari ed antirazziste a prendere posizione attraverso striscioni, adesivi, poster, immagini ed unirsi a noi in questa battaglia di civiltà.

Giustizia e Verità per Luca!

Polisportiva San Precario Padova

sanpre1312.jpg

Polisportiva Sans Papier Schio (calcio a 5)

24174171_616748041829044_2039901023667053774_n.jpg

 

 Polisportiva Sans Papier Schio (basket)

24174402_616748075162374_145630586660672029_n.jpg

Bookmark and Share