Padova - Incontro #OccupyBce #BlockupyFrankfurt

Verso la mobilitazione europea di #blockupy for global change dal 16 al 19 Maggio a Francoforte

31 / 3 / 2012

Lunedì 2 aprile, Aula Vetrina @Piazza Capitaniato,

incontro - dibattito con:

- Anna Stiede -Ricercatrice Università di Berlino, Interventionische Linke

- Luigi Emilio Pischedda - Les Sabots

Comunicato:

#BLOCKUPY FOR GLOBAL CHANGE!
* Convocazione transnazionale alla mobilitazione a Francoforte, 16-19 maggio
**Solidarietà Internazionale nella nostra lotta comune
*Stiamo convocando proteste di massa a Francoforte questo maggio contro il regime di crisi dell'Unioneeuropea.
Siamo attivisti che rappresentano una moltitudine di movimenti e di lotte di diversi paesi europei e non solo, movimenti che sono aumentati in questi ultimi mesi e anni per protestare contro l'assalto alle nostre libertà, al lavoro e ai mezzi di sussistenza che si è intensificato ferocemente durante questa crisi globale. Abbiamo unito insieme e condiviso le nostre lotte ed esperienze, e ci siamo resi conto che, in una moltitudine di forme locali, stiamo combattendo la stessa battaglia.
Come mai prima, i nostri movimenti stanno iniziando a rafforzarsi l'un l'altro: un'opposizione vera e transnazionale sta cominciando ad emergere.
Subito dopo i giorni di azione a livello mondiale, 12 e 15 Maggio, dove protesteremo nei nostri territori,la nostra lotta transnazionale si unirà a Francoforte, il centro europeo del capitalismo globale e il luogo in cui ha origine il disagio e la miseria che la dittatura dei mercati ha causato per milioni di persone.
Stiamo protestando contro il diffuso impoverimento e la negazione dei diritti democratici che si verificano nell'Eurozona come parte di una crisi sistemica globale.
In particolare nella periferia dell'UE stiamo vivendo le conseguenze drammatiche di quella politica spinta dai governi di Germania e Francia e promulgata da istituzioni rappresentative del capitalismo globale: la BCE, FMI, UE, e i loro governi tecnocratici imposti. Milioni di noi sono stati impoveriti e spinti alla miseria dall'austerità e dai programmi di adattamento strutturale, dalla negazione dei diritti dei lavoratori e dalla svendita e privatizzazione dei servizi pubblici, quali l'istruzione, la sanità e il welfare.
Siamo sperimentando il saccheggio delle risorse umane e naturali dai stituzioni apparentemente democratiche!
Questi processi sono solo il segno più evidente della precarizzazione del lavoro e della vita vissuta in tutta Europa e oltre. Le nostre rivolte sociali, che attraversano le frontiere interne dell'UE, sono espressione di indignazione che agisce fuori ogni forma di politica rappresentativa. Con il fallire della democrazia rappresentativa, noi la lasciamo alle nostre spalle, creando le nostre pratiche democratiche nelle lotte quotidiane contro sfruttamento.
Stiamo vivendo la migrazione globale come un altro chiaro segno del rifiuto di questo sistema transnazionale di sfruttamento, dei suoi confini di regime e delle guerre violente. Stanno devastando la nostra terra e il nostro sostentamento di base. La situazione è urgente: siamo di fronte ad un disastroclimatico provocato dall'uomo!
Eppure, in Europa e nel mondo, stiamo anche sperimentando la nascita di movimenti politici che mettono alla prova lo sfruttamento di tutti i giorni la gente e la terra, la frammentazione sociale, la precarizzazione e il razzismo che pretende di dividerci e quindi indebolirci.
Creando connessioni tra questi movimenti e rendendoci visibili e potenti, stiamo tentando di praticare una vera democrazia in questo momento.
A Francoforte, abbiamo la possibilità di creare realmente questi collegamenti, e di potenziare le lotte locali a livello transnazionale.
Ci sarà il blocco del centro nevralgico del capitalismo globale, imparandoda quello che abbiamo visto da OccuparyOakland e dal movimento negli Stati Uniti, che a sua volta ha appreso dalle rivoluzioni in tutto il Nord Africa, in Medio Oriente e dal movimento degli Indignados dell'Europa meridionale.
Uniamo i nostri movimenti per continuare la lotta! Non perdiamo questa occasione di imporre l'ordine del giorno per reinventare il nostro futuro comune!
Il 17 maggio occuperemo i parchi e le piazze principali del centro città con le nostre tende per creare spazi di discussione e di scambio.
Il 18 maggio avanzeremo da diversi punti verso il quartiere finanziario: la nostra idea è quella di bloccare totalmente la BCE e tutte le altre importanti istituzioni finanziarie a Francoforte per bloccare lo svolgimento della loro attività.
Il 19 maggio mostreremo la nostra grandezza in una manifestazione di massa per far sapere che non consentiremo alle nostre società di essere distrutte dalle istituzioni finanziarie.

FOR A TRANSNATIONAL MOVEMENT TO END PRECARITY AND IMPOVERISHMENT!
FOR INTERNATIONAL SOLIDARITY, FREEDOM and REAL DEMOCRACY NOW!
#BLOCKUPY FRANKFURT!

16 Maggio - arrivo e azioni nel corso della riunione del comitato esecutivo della BCE
17 Maggio - occupazione del quartiere finanziario, assemblee, programma culturale
18 Maggio - blocco della BCE e delle maggiori banche
19 Maggio - manifestazione internazionale di massa

Bookmark and Share