scusate ma non riesco né a gioire né ad incazzarmi...

La rivoluzione in poltrona

"ogni punto qui si conquista con i denti in questo gioco duro qui, non ci sono sconti ma la felicità è la lotta in tutti i tempi ,l'infelicità è la schiavitù delle menti" A. F.

Utente: Parente
28 / 2 / 2013

Queste elezioni hanno portato alla ribalta un fenomeno nuovo quello della " rivoluzione in poltrona",premetto che non conosco nessuno dei futuri parlamentari cinque stelle  e  quindi non esprimo nessun giudizio su di loro, ma di sicuro conosco molte persone che hanno votato il movimento cinque stelle e sono convinto che moltissimi di loro siano realmente la parte migliore di questo paese....ma...
i miei dubbi comnciano ad essere insistenti
sono anni che con i miei fratelli e le mie sorelle ci battiamo....per una vita degna
per una società più equa...
Ricordo le lotte fatte per richiedere un reddito minimo di cittadinanza,
le cariche subite dalle forze dell'ordine a chiaiano nella lotta contro la discarica, ricordo le manette ai polsi dei miei fratelli che si battevano per difendere la salute di tutti.
Ricordo  vicenza... quando un'intera comunità trasformava il suo "no" all'ennesima base militare in un "no" alla guerra.
Ricordo tantissimi studenti e studentesse che inondavano le strade delle città per rivendicare il diritto alla cultura, le battaglie contro i cpt, attuali cie, contro il copyright….
negli ultimi anni le lotte delle masse contro il governo, gli scontri con la polizia il 14 dicembre,
quando con forza e determinazione in tantissimi non abbiamo urlato da un sito internet che tutti dovessero andar via , ma siamo andati a dirglielo fin sotto il parlamento.
Le cariche violente subite fino a pochi mesi fa, quando gli studenti manifestavano contro l'austerità, le banche , Monti Draghi Trichet ….etc, etc
Non voglio star qui a rivendicare ciò che insieme a tanti e tante altr* abbiamo fatto in questi anni, ma, di fronte al "fenomeno grillo ", per quanto unico e ricco di speranze per molti (non per me ), non posso fare a meno di pensare ai denti di Martina spariti dietro ad un manganello mentre protestava davanti a banchitalia contro la famosa lettera che avrebbe poi dato il via a tutta la politica di lacrime e sangue ...a monti.....all'austerità ...e a tutto ciò che ancora deve accadere
 Mi viene in mente il volto di ricky mentre veniva trascinato a forza di botte a roma per aver provato a difendersi dagli attacchi degli speculatori con un libro di cartone.

Ho bene impresso nella mente il volto di fabiano torturato con le ossa rotte e la testa aperta perchè si batteva contro la tav in valsusa .....

Ora a due giorni dalle elezioni mi ritrovo qui a veder fiorire dibattiti su quanto sia rivoluzionario il fatto che milioni di persone abbiano messo una ics su un simbolo che, per quanto sia un simbolo nuovo , rimane sempre un gesto che ti vede da solo, in una cabina, delegare ad un tot di persone il tuo disagio .
E quello che mi spaventa del movimento cinque stelle e dei suoi rispettabili elettori, è il loro concetto di partecipazione alla cosa pubblica.
E' possibile che combattere per un mondo migliore significhi semplicemente mandare 100 onesti cittadini in parlamento?
E soprattutto è mai possibile che le centinaia di migliaia di persone che in questi anni sono scese in piazza facciano meno rumore di un personaggio famoso come grillo?
Questa cosa mi spaventa non perchè non so cosa possa accadere a livello istituzionale in questo paese , o perchè i mercati ci manderanno in fallimento.
 La mia paura sta nel fatto che in questo paese la gente non riesce più a dimostrare la propria rabbia in maniera autonoma ed autorganizzata ma ha bisogno di qualcuno di famoso che gli faccia da megafono in modo tale che basti un post su internet perché ci si senta rivoluzionari.
Questo sistema oltre a ridurre banalmente il senso di comunità ad un semplice blog, fa si che il popolo sia sempre soggetto all'uomo sul palco di turno....
Per quanto mi riguarda resterò sempre con tanti e tante altr* dall'altro lato della barricata e se mi arriva una manganellata in testa il giorno dopo sarò più avanti di prima .
 mentre se mi arriva una denuncia per aver combattuto per quello in cui credo ....beh vuol dire che non sarò candidabile nel movimento 5 stelle... .pazienza

PIERO

Bookmark and Share