E' una vittoria. I trionfi inaspettati

da Blockupy goes Athens

6 / 7 / 2015

Traduzione del testo originale in tedesco ed in inglese che puoi trovare QUI

1) Il popolo ha detto “NO”. Senza sapere esattamente cosa significhi ed a cosa porterà domani. Ma sanno benissimo cosa significa per loro: non ne possono più con questa vita ed i memoranda.

2) Le persone sono stufe dell’arroganza del potere, della governance autoritaria delle istituzioni europee e del loro mulino di discorsi. Non ne vogliono più sapere.

3) Il Nuovo è la maggioranza. Il vecchio sistema del parlamentarismo dei due partiti corrotti era compatto per il SI. Il “NO” era articolata anche contro di questo. Le élites di ieri continuano ad essere il nemico, la maggioranza rifiuta di vederli tornare – ovviamente senza fermarsi di fronte a niente. La casta politica, I media private, la Chiesa, i vecchi partiti: la loro campagna e le loro promesse raggiungono una minoranza oggi.

4) I poveri e il proletariato ancora esistente hanno detto “NO”. In alcuni quartieri di Atene ha addirittura superato l’80%. La gente si fida di Tsipras, perché lui si schiera per il Nuovo ed è il loro rappresentante – anche se loro non sanno cosa può conquistare Syriza, la gente crede in Syriza anche senza averla votata.

5) Il grande OXI è già diventato un’eredità della sinistra radicale e dei movimenti sociali. Incorpora il più grande antagonism possibile in Europa dalla rivoluzione dei Garofani nel 1974.

6) OXI rimarrà. Deve generalizzarsi – in Europa e al di là dell’Europa. La semantica dell’Oxi corrisponde al livello attuale delle lotte: il Nuovo è ancora da scoprire. Ma la paura è stata conquistata. Qualcosa deve darsi.

7) l’Oxi era inimmaginabile, perché c’era un movimento dietro ad una rappresentanza ed una rappresentanza dietro al movimento. Un possibile punto di inizio per una nuova Unità Popolare?

8) L’Oxi è un No chiaro ad ogni “E’ giusto così!”. Quindi il movimento, il Demos ha rinnovato la sua posizione. Syriza sarà obbligata a risponderne. Se il governo prova a leggere il no come un sì, sparirà. 

9) La celebrazione della vittoria avrà luogo per le strade, certamente. Ma oggi, avrà luogo anche nel palazzo del governo (Maximou).

10) Certo, domani i negoziati inizieranno di nuovo. Cos’altro? Ma allo stesso tempo, da domani in poi, inizia la campagna europea per l’Oxi. Uno spettro si aggira per l’Europa!

Blockupy goes Athens, 5 luglio, 20.45 (ora greca)

Bookmark and Share