Una nuova finestra che si apre su globalproject.info

MM - Metropolitan multiversity - Multiversità metropolitana

MM è una scommessa sull’intreccio

28 / 1 / 2014

Si apre su globalproject.info una nuova finestra che proporrà con continuità a partire da oggi inedite occasioni di analisi, approfondimento e formazione teorico-politica. Punti di vista critici e di parte, che inauguriamo con una intervista con Toni Negri dedicata all'indicazione e all'esplorazione di quali possano essere, agli inizi di questo 2014, le "piste di ricerca" di un pensiero mai domato e mai appagato di sé, che si costantemente misura con le possibilità di trasformazione del presente:

RIPRESA, AUTONOMIE, FISCALITA' PER IL RILANCIO DI MOVIMENTI MOLTITUDINARI IN EUROPA

E proprio le caratteristiche della fase "post-austerity", che si sta affacciando dopo sei anni di gestione capitalistica della crisi, in Europa e nella relazione tra questo spazio e gli scenari globali, saranno al centro del lavoro di queste prime settimane. A partire, ad esempio, dalle tensioni che hanno investito nelle ultime ore i mercati delle cosiddette "economie emergenti". E' il sistema nei cambi ad entrare, per la prima volta dall'inizio della crisi, in fibrillazione, quasi ad indicare come forse sui rapporti valutari il capitale finanziario abbia cominciato a giocarsi la partita per la stabilizzazione e il rilancio delle dinamiche di accumulazione. Provare a comprendere che cosa stia succedendo sarà una delle sfide che MM si prepara ad affrontare …

Metropolitan Multiversity è una scommessa sull'intreccio.

L’intreccio tra produzione concettuale e formazione militante, innanzitutto:  perché la costruzione di pensiero critico comporta la permanente attività di produzione di concetti, che siano altrettanti strumenti utili all’azione che trasforma la realtà. In una rinnovata interazione tra interpretazione/reinterpretazione del reale e capacità conflittuale di mutare lo stato di cose presenti. Nuove generazioni di attiviste e attivisti si sono affacciate sulla scena del cambiamento negli ultimi anni e pretendono di iniziare ad articolare un proprio discorso teoricopolitico. MM non sarà perciò “accademia marginale”, ma un laboratorio artigianale continuo di formazione concettuale.

L’intreccio tra cooperazione e autonomia, nel segno dell’innovazione : MM si pone in rapporto biunivoco, aperto e positivo con singolarità, collettivi e reti che operano, con spirito e passione analoghi, nel campo del pensiero critico. Ogni sforzo che contribuisce al disegno di un orizzonte comune di trasformazione è, nelle differenze, relazione cooperante. Ma al tempo stesso, se vogliamo che le differenze siano produttive di nuovo senso e nuovo discorso, MM è processo autonomo nel segno dell’esplorazione di ciò che non è ancora conosciuto e di ciò che non è ancora detto.

L’intreccio tra off line e on line : MM non è solo una finestra che propone testi scritti e materiali audio e video su globalproject.info. E’ anche un programma permanente di incontri pubblici, presentazione di libri e seminari, che interagiscono con questa finestra. Non eventi isolati, astratti da un contesto reale, ma percorsi di formazione militante costruiti attraverso un “prima” e un “dopo” di preparazione e rielaborazione teoricopolitica, in spazi e luoghi che della trasformazione sono protagonisti e sfruttando al massimo le potenzialità offerte dalle tecnologie digitali (streaming, webconferencing, socialnetworking, clouding). 

L’intreccio tra metro e multi : MM è un progetto che nasce da una dimensione territoriale, per molti aspetti omogenea, in quella “metropoli diffusa” che si distende tra il Nordest, l’Emilia Romagna e le Marche e che mostra, nella crisi, caratteristiche produttive e sociali fortemente simili. A questa dimensione metropolitana, imprescindibile come prima scala dell’agire politico (la scala successiva è quella immediatamente europea-e-mediterranea), MM intreccia la molteplicità dei piani di ricerca, di discorso e di formazione, e la conseguente multi-versatilità degli strumenti.

L’intreccio, infine, tra i primi quattro filoni di lavoro:

- Europa ed Euromediterraneo

- Lavoro e reddito

- Metropoli e diritto alla città

- Poteri costituiti e movimenti costituenti

Per contatti email: metromultiversity@gmail.com

Bookmark and Share