Perugia - sgomberato campo nomadi a Pian di Massiano

La questura è intervenuta dopo le proteste di PdL e Laga Nord

1 / 3 / 2012

Il 29 febbraio la polizia di Perugia ha sgomberato un piccolo "campo nomadi" costruito nella zona di Pian di Massiano, tra lo stadio Renato Curi, il terminal del Minimetrò e la Questura.

Il campo, consistente in alcune roulotte di piccole dimensioni, si era formato nelle scorse settimane. e non aveva suscitato alcuna reazione negativa da parte degli abitanti e dei tanti pendolari che ogni giorno attraversano quella zona.

L'intervento delle forze dell'ordine è stato sollecitato dalle proteste del consigliere regionale della Lega Nord Gianluca Cirignoni e del consigliere comunale di Perugia Pdl Emanuele Scarponi.

Il sindaco del Pd Wladimiro Boccali ha esaltato la solerzia della Questura ed ha commentato la vicenda come "la prova del controllo sul territorio che quotidianamente viene svolto per far rispettare la legalità".

Quello di Pian di Massiano è il quarto campo nomadi sgomberato in meno di un anno e dimostra ancora una volta che il Comune di Perugia affronta la questione abitativa e quella delle migrazioni solamente come  problemi di ordine pubblico. La vicenda, che viene fuori proprio il Primo Marzo, da tre anni giornata di mobilitazione di italiani e migranti insieme, è il triste specchio di una città che, dentro la crisi, viene governata sempre più all'insegna del securatismo che oscura diritti, libertà e dignità delle persone.

Bookmark and Share