#BlockBce - Complici di chi lotta

Da NapoliProject

8 / 10 / 2014

Abbiamo appreso ieri sera dell’assurda indagine che la magistratura di Nola ha intrapreso accusando tre compagni di associazione con finalità di terrorismo ed eversione (270 bis).

Che si tratti di un’accusa ridicola è sotto gli occhi di tutti tanto più se di parla di tre studenti fra i 19 e i 22 anni e del sequestro di alcune lastre di plexiglass e di qualche maschera di carta.

Con questi dispositivi la magistratura vorrebbe provare a criminalizzare le lotte di questa città e intimidire chi ha costruito una mobilitazione maggioritaria il 2 ottobre nonostante il clima di terrore seminato da questura e mass media. Questi compagni erano con noi a protestare contro il vertice della BCE di Capodimonte tra gli applausi degli abitanti delle strade di Napoli che abbiamo attraversato. Questi sono i momenti in cui siamo chiamati a difendere l’agibilità dei movimenti sociali della nostra città e non solo.

Dunque esprimiamo solidarietà, complicità, e pieno sostegno ai tre compagni indagati, consapevoli che non saranno questi mezzi squallidi di criminalizzazione del dissenso a fermarci.

Bookmark and Share