Perugia-Le miserie della giunta a guida Romizi

Il C.S.O.A. Ex Mattatoio messo in vendita.

20 / 11 / 2014

Apprendiamo dai giornali on line che i locali che ospitano il centro sociale ex Mattatoio di Perugia saranno messi in vendita dalla nuova amministrazione comunale a guida Romizi.

COMPLIMENTI per affrontare le questioni di petto, per la vigliaccheria dimostrata e soprattutto per la tanto millantata “apertura al dialogo con la società civile”

15 anni di autogestione, attività, politica, concerti, laboratori ecc… sacrificati in nome della spending review e dell’austerity. Ecco il nuovo che avanza, ecco che chi si promuove di interpretare il cambiamento dopo 60 anni di guida del centro sinistra in città (come se anche loro non ci avessero provato più volte!), impone la sua innovativa visone del futuro: chiudere spazi di aggregazione e socialità in periferia, in nome del fare cassa e più in generale svendere il patrimonio immobiliare.

COMPLIMENTI…. A quando la vendita della fontana maggiore!? Lanciamo la colletta pubblica? Ah no, giusto, non si può più fare grazie al “camerata” Camicia! Quando potremmo finalmente goderci i nostri quartieri in “pace e sicurezza” come già facciamo in Centro Storico?!

Ciò che merita ancor più i nostri COMPLIMENTI è la più totale assenza di una visione politica e sociale che coinvolge l’intera città.

Non è bastata l’umiliazione subita con la doppia sconfitta come capitale europea della cultura e più recentemente come capitale europea dei giovani, evidentemente questi cattivi commissari europei non riescono proprio a capire quanto sia innovativo chiudere gli spazi sociali e d’aggregazione per regalarli ai nuovi amici!

Sono mesi che occupano le prime pagine dei media locali con fantomatici “buchi di bilancio della passata amministrazione” quando i premi ai dirigenti comunali sono rimasti totalmente confermati (quanta efficienza!). E ancora, viene introdotta una illegittima commissione di revisione della spesa pubblica e il presidente del consiglio comunale, oltre ai segretari già assegnati d’ufficio, ha la forte necessità di ampliare il suo organico con due nuovi collaboratori (amici? Fratelli? Camerati? Come vi chiamate fra di voi???).

Ma di quale rinnovamento stiamo parlando? Ci ritroviamo come sindaco un ragazzetto aristocratico con la puzza sotto il naso votato dall’11% della popolazione. Pensate davvero di risanare le casse comunali e rilanciare la città mettendo in vendita immobili abbandonati, terreni e spazi di aggregazione?

Evidentemente dietro a questa scelta c’è tutta la visione ideologica della nuova destra che ipocritamente si nasconde dietro la scelta di una “giunta civica” ma che di fatto rimane a tutela degli interessi di quella aristocrazia del centro storico in decadimento, causa principale del declino della nostra città.

Caro Romizi, “se gl’atti en questi”…. saranno i 5 anni più lunghi della tua vita!

Ci vediamo giovedì 20 novembre alle ore 14:30 sotto palazzo dei priori per venire a farti i COMPLIMENTI di persona!

#ExM15

Bookmark and Share