Venezia - Inizia il presidio permanente a Cà Farsetti

29 / 9 / 2014

Inizia con oggi 29 settembre il presidio permanente dei lavoratori autorganizzati sotto il Comune di Venezia.

Un presidio che non intende smobilitarsi in fretta, ma che anzi vuole trovare delle risposte alle politiche di austerity del Commissario della città, chiedendo che le risorse previste alle grandi opere siano destinate a servizi e welfare.

La scelta del luogo non è casuale, Cà Farsetti, uno dei punti più attraversati della città: si cerca infatti di coinvolgere tutta la cittadinanza, denunciando i tagli sempre più ingenti che si abbattono i lavoratori e lanciando una serie di appuntamenti pubblici, di dibattito e incontro con tutte diverse realtà che stanno iniziando a riunirsi e mobilitarsi, spesso separatamente, nei confronti delle direttive commissariali.

Aperta critica verso il Commissario Zappalorto che porta avanti una linea politica filo-renziana di tagli ai danni del welfare per invece rifinanziare lobby del mattone e grandi opere.

Una politica che non si preoccupa di salvaguardare i diritti e la tutela dei lavoratori non riconfermando di fatto tutti quei contratti dei precari del Comune.

Bookmark and Share

Presidio permanente a Cà Farsetti

Presidio contro i tagli