Bruxelles - Chiusa Ambasciata Turca durante Eurosummit

16 / 10 / 2015

Nel corso della tre giorni di mobilitazione contro il vertice del Consiglio Europeo, non si potevano tralasciare gli accordi vergognosi che l'Unione Europea sta intrattenendo con la nuova dittatura alle porte del Medio Oriente. Così a mezzogiorno un centinaio di attivisti dei centri sociali del Nord-Est, delle Marche e di altri centri sociali italiani, assieme ai collettivi tedeschi di IL (riconducibili alla rete di Blockupy) e a diverse delegazioni internazionali hanno bloccato l'Ambasciata Turca a Bruxelles.

Con i passamontagna arcobaleno i dimostranti si sono disposti a chiudere l'ambasciata, al grido "Erdogan terrorista! Refugees and migrants welcome!"

L'azione si colloca nel quadro delle proteste che sono state messe in campo in ogni parte del mondo, a seguito degli attacchi alla marcia della pace ad Ankara, contro il terrorismo di Stato del governo turco che tenta di minare le esperienze di autodeterminazione e confederalismo democratico nate in Kurdistan negli ultimi mesi.

I manifestanti denunciano il pre-accordo siglato ieri sera tra Unione europea e il governo di Erdogan, che prevede la costruzione in Turchia di cosiddetti hot-spots (centri di dentenzione e espulsione) per bloccare i migranti verso l'Europa.

Dopo diverse ore di blocco i manifestanti hanno sciolto il presidio al grido "NO Borders, Free Kurdistan!"

Bookmark and Share

Bruxelles - Chiuso Consolato Turco durante Eurosummit