Il 5 Aprile a Venezia la Marcia per il Clima

19 / 2 / 2020

L’appello della Marcia per il Clima che si terrà a Venezia il prossimo 5 Aprile e che si inserisce all’interno del programma del Venice Climate Meeting. Percorso in aggiornamento; per info: veniceclimatemeeting@protonmail.com.

JOIN THE CLIMATE MARCH!

Una marcia climatica a Venezia perché, dopo l'acqua alta straordinaria dello scorso Novembre, la città è diventata, suo malgrado, uno dei simboli della crisi climatica. Una crisi che si aggrava di giorno in giorno in tutto il mondo. Ne sono testimonianza i roghi che hanno devastato l'Australia e i 18,3 gradi registrati qualche giorno fa nella penisola antartica (la temperatura più alta di sempre nella regione!), solo per citare due casi recenti.

La nostra regione, come tante altre, è vittima di politiche territoriali ed industriali che vanno nella direzione opposta a quella che i movimenti, gli studi ed il buon senso spingerebbero ad scegliere.
Le lobby imprenditoriali e la Lega Nord continuano a puntare su di un'economia climalterante e devastante sul piano ambientale: si vorrebbe il raddoppio della pista aeroportuale di Venezia, contro ogni logica di trasporto ecocompatibile; Si propone la diminuzione del Parco della Lessinia (unico caso in Europa). Si opta per la costruzione di inceneritori, mentre la riconversione a metano di centrali a carbone (ancora in funzione) non è certo una risposta alla necessità di farla finita con la combustione. Il tutto in una regione in cui i pfas hanno severamente inquinato le falde acquifere che servono decine di migliaia di persone, dove si vuole costruire superstrade inutili, dove il MOSE continua a sottrarre fondi alla salvaguardia del territorio, alla sua messa in sicurezza nella crisi climatica e dove ogni grande nave in laguna inquina come 14.000 automobili.
Così come in Veneto, la situazione è grave ogni regione di Italia. Ogni luogo può elencare troppi crimini e troppe scelte scellerate a danno della nostra salute, dell'ambiente e del clima. Troviamoci dunque a Venezia in tantissim*: giovani e meno giovani, studentesse e comitati, lavoratrici e ambientalisti.

Bookmark and Share