Sherwood Festival 2014 - Cosa sta succedendo in Chiapas

Presentazione di "20zln - Vent’anni di zapatismo e liberazione", edito da Agenzia X,con Andrea Cegna e Alberto “Abo” Di Monte, Daniele Fini, di ritorno dal Messico e Vilma Mazza

9 / 7 / 2014

La presentazione del volume "20zln Vent’anni di zapatismo e liberazione", edito da Agenzia X,, è stata l'occasione per approfondire con gli autori Andrea Cegna e Alberto “Abo” Di Monte, Daniele Fini, di ritorno dal Messico e Vilma Mazza, Associazione Ya Basta quello che sta succedendo in Chiapas.

Nell'incontro la ricostruzione degli ultimi fatti: l'aggressione paramilitare del 2 maggio nella comunità zapatista de La Realidad durante la quale viene ucciso Galeano, base d’appoggio zapatista e maestro dell’Escuelita Zapatista e l'evento del 24 maggio 2014 durante il quale in migliaia si ritrovano in migliaia con la presenza della Comandancia e degli insurgentes dell’EZLN per rendere omaggio a Galeano e chiedere non vendetta ma giustizia.

L’evento sarà ricordato anche perchè il Subcomandante Marcos ha annunciato la sua fine come Marcos.

Al centro degli interventi il racconto di quello che è la realtà attuale dell'autonomia zapatista, della lotta quotidiana che resiste per costruire nel presente un'esperienza forte ed inedita di autogoverno e che non si lascia intimidire dalle continue aggressioni, anche di tipo militare, che il governo messicano sta portando avanti.

Il senso dell'Escuelita zapatista, raccontata nel libro "20zln - Vent’anni di zapatismo e liberazione", conferma come che i veri protagonisti nei territori ribelli del Chiapas sono le migliaia di uomini e donne che nella loro quotidianità costruiscono collettivamente e mettendosi in gioco in prima persona nuove forme di governo e di vita, rappresentando un importantissimo esempio per tutti coloro che nel mondo lottano per un cambiamento radicale, contro le ingiustizie e contro il sistema capitalista.

Ed è forse proprio questo il messaggio più importante che ci giunge dal Chiapas e che in un certo senso ha ribadito Marcos con le sue ultime parole pubbliche, quando ha comunicato che a seguito dei cambiamenti e delle evoluzioni che si sono dati in questi anni nell'organizzazione delle comunità zapatiste, la sua figura non ha più senso di esistere.

Bookmark and Share