Occhio sul Mondo

Festival Internazionale del Film di Roma - Focus sull'ambiente

16 / 10 / 2009

Trasversale sulle arti, multiculturale, magmatica, questa edizione di Occhio sul Mondo inquadra temi e fatti al centro della contemporaneità della storia e del costume.

Dopo India e Brasile e con l'auspicio di una maggiore consapevolezza e sempre maggiore visibilità, Occhio sul Mondo punta i riflettori sul tema globale dell'ambiente ed in particolare del cambiamento climatico.

Frammenti significativi di alcune delle questioni piu' gravi del XXI secolo, presentate insieme a possibili soluzioni, sono proposte al pubblico attraverso una serie di eventi speciali e film, come un fil rouge che attraversa l'intero Festival Internazionale del Film di Roma.

Dodici incontri sul cambiamento climatico proposti in chiave spettacolare, attraverso le testimonianze e i punti di vista di artisti, ambientalisti, personaggi dello sport e della moda, capaci di sviluppare ed amplificare col proprio linguaggio creativo l'urgenza di una sfida globale. La fondazione inglese Cape Farewell cura la mostra "Cape Farewell: Art & Climate Change" e presenta nell'arco di sei incontri, in una sorta di Cafe' Scientifique, l'esperienza personale di artisti internazionali che hanno vissuto un'indimenticabile spedizione nei ghiacci dell'Artico.

Legambiente e Greenpeace, paladini storici dell'ambiente, si confrontano con il pubblico sui temi del greenliving e della sostenibilità mentre l'attrice icona Miranda Richardson parla del filmL'incredibile viaggio della tartaruga insieme al regista Nick Stringer. In collaborazione con la FAO un evento speciale di cinema, musica e testimonianze, tra le quali quella del grande stilista francese Pierre Cardin per celebrare la Giornata Mondiale dell'Alimentazione. E ancora, "La Notte dei Pubblivori", che presenta Eco-Logic, maratona notturna di 100 spot pubblicitari internazionali legati ai temi dell'ambiente.

Infine, ultimo ma non meno importante, Occhio sul Mondo, anche per questa edizione, cura il grande evento inaugurale del Festival con artisti eclettici, in una miscela di arte di strada, poesia, video installazioni e animazione in 3D, davvero unico nel suo genere.

CAPE FAREWELL: ARTISTI E CAMBIAMENTO CLIMATICO

La fondazione inglese Cape Farewell e' nata nel 2001 con l'intento pionieristico di focalizzare l'attenzione sugli effetti dei cambiamenti climatici. Fondata dall'artista britannico David Buckland, Cape Farewell si muove a livello internazionale, reclutando artisti scienziati comunicatori e opinion formers, con l'intento di sviluppare una fusione tra arte e ricerca scientifica.

Da questa unione nasce Cape Farewell: Art & Climate Change, mostra multimediale ospitata negli spazi espositivi dell'Auditorium. Le opere esposte, fotografie, quadri, audio e video installazioni, sono il risultato dell'esperienza vissuta durante una lunga serie di spedizioni nell'Artico.

I protagonisti di questi viaggi, durante una serie d'incontri con il pubblico, testimoniano le loro personalissime esperienze. David Buckland, artista visivo e fondatore di Cape Farewell, discute di arte con lo scultore Dan Harvey. Max Eastley e la rock star Jarvis Cocker parlano di musica. Quentin Cooper, giornalista scientifico della BBC incontra la coreografa e danzatrice Suba Subramaniam sul tema dell'educazione. Peter Clegg e Mario Cucinella, si confrontano sulla questione dell'architettura sostenibile. David Hinton il regista di Art From a Changing Arctic (che verrà proiettato durante tutto il periodo degli incontri), parla di cinema ed ambiente insieme agli autori di Biutiful Cauntri, Esmeralda Calabria e Peppe Ruggiero. Infine, David Buckland e Jarvis Cocker dal palcoscenico della Sala Sinopoli parlano di arte e cambiamento climatico e presentano alcune sequenze di Disco Bay, il nuovo film prodotto da Cape Farewell. Tutti gli eventi sono realizzati in co-produzione con il British Council e l'Ambasciata Britannica.

RENAISSANCE  L'anno scorso lo spettacolo "Be Brazilian" ha visto oltre 30.000 persone festeggiare a Piazza Navona le tradizioni carnevalesche brasiliane. Quest'anno Occhio sul Mondo propone "Renaissance", uno spettacolo studiato espressamente per lo storico giardino dell'Accademia di Francia, Villa Medici. Un racconto animato, che parla di ambiente e natura in forma sognante e fantastica. I protagonisti di questo progetto vengono da percorsi artistici molto diversi: Felice Limosani, ipertecnologico, abile manipolatore di immagini; i Plasticiens Volants, storici teatranti di strada capaci di fare sognare con i loro acrobati e i loro giganteschi personaggi aerostatici; David Riondino l'ironico affabulatore, il poeta, la voce narrante. Insieme firmano una storia in tre atti che racconta di uccelli del deserto, di animali della foresta e della fragile e volubile natura umana.

GIORNATA MONDIALE DELL'ALIMENTAZIONE "Insieme, tutto e' possibile"

Il 16 ottobre si celebra la Giornata Mondiale per l'Alimentazione. I nuovi Ambasciatori di buona volontà della FAO, Pierre Cardin, Carl Lewis, Anggun, Fanny Lu e la First Lady della Repubblica Dominicana, Margarita Cedeño de Fernández, raccontano del loro impegno sociale. Noa e Mira Awad prenderanno parte all'evento dedicato alla raccolta dei fondi per i progetti Telefood con una breve performance musicale. Durante l'evento verrà proiettato in anteprima il film The Cove di Louie Psihoyos.

MARE E CAMBIAMENTO CLIMATICO "L'incredibile viaggio della tartaruga"

Il Festival Internazionale del Film di Roma dedicherà la giornata di domenica 18 ottobre alla salvaguardia della tartaruga. Alla proiezione del lungometraggio L'Incredibile Viaggio della Tartaruga seguirà un incontro a cui prenderanno parte il regista Nick Stringer, Miranda Richardson, voce narrante del film, e il centro CREIA (Centro regionale di educazione e informazione ambientale della regione Lazio) nella persona di Filiberto Zaratti (Assessore all'ambiente e alla cooperazione tra i popoli della regione Lazio). L'incontro sarà aperto al pubblico.

LEGAMBIENTE "Cambio di clima"

A poche settimane dal summit globale di Copenaghen, che dovrà stabilire un nuovo regime per le emissioni di gas serra, questo incontro sarà l'occasione per individuare esempi di ecoinnovazione e comportamenti responsabili. Saranno presenti il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza, il climatologo Stefano Caserini, gli attori Amanda Sandrelli e Blas Roca Rey e, in collegamento dalla traversata transatlantica "La Solidaire du Chocolat", il velista Giovanni Soldini.

GREENPEACE "Di corsa per il pianeta"

Deserti e desertificazione, Artico e Antartide, il clima e il riscaldamento globale: cosa unisce un'impresa sportiva estrema al piu' minaccioso dei problemi ambientali? Ne discutono il maratoneta Francesco Galanzino, vincitore del trofeo mondiale dei "4 deserti", Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace Italia, e Antonio Cianciullo de La Repubblica, davanti alle immagini delle "ultramaratone" di Galanzino e delle spedizioni di Greenpeace.

LA NOTTE DEI PUBBLIVORI Eco-logic, 25 anni di spot per il sociale e l'ambiente

La pubblicità insegue la nuova consapevolezza ecologica, o invece la guida? Per scoprirlo basterà seguire dalle 23.00 del 17 ottobre lo speciale della Notte dei Pubblivori, Eco-logic: oltre 100 spot prodotti negli ultimi 25 anni.Si tratta di un viaggio semantico nell'evoluzione dello stile e della creatività del linguaggio pubblicitario mondiale che tratta temi ambientali e sociali. È una speciale monografia su di un fenomeno talmente attuale da essere entrato finalmente nella coscienza collettiva e nel quotidiano, un tema imprescindibile che "inquina" anche la tradizionale comunicazione commerciale.

dal 16/10/09 al 22/10/09
Villa Medici
viale Trinita' dei Monti, 1 Roma

Programma

Bookmark and Share

Gallery