Genova 2011 - Voci dall'euromediterraneo

24 / 7 / 2011

Durante le giornate di Genova tre giovani ragazzi giunti dall'altro lato del Mediterraneo raccontano la realtà delle rivolte che hanno accesso il Maghreb e Masrek.

Le difficoltà dell'oggi con una stabilità dell'area invocata a livello internazionale e che assomiglia sempre più ad una restaurazione di quello che in tant@ vogliono cambiare.

Tamer Fathy - Egitto

Racconta delle attuali proteste  partite con la manifestazione dell'8 luglio. Quello che viene chiesto è giustizia per la repressione e le morti in Piazza Tahir e giustizia sociale. Il vento che ha cominciato a soffiare nell'euromediterraneo non è destinato a fermarsi.

Majd Abusalama - Gaza

Racconta le mobilitazioni dei giovani nella Striscia contro l'assedio israeliano e quello del governo di Hamas. Il Movimento 15 marzo è nato per far sentire la voce dei giovani contro le divisioni tra palestinesi. Il Movimento non ha vita facile.

Majd ricorda Vittorio Arrigoni una presenza insostituibile a fianco dei palestinesi.

Kaibi Walid - Tunisia

La rivolta in tunisia è partita per chiedere gidbità, giustizia sociale e democrazia. Ora si tratta di continuare per un vero cambiamento. Essere a Genova significa non solo ricordare le mobilitazioni di dieci anni fa, ma anche le ragioni di oggi per le lotte a livello internazionale.

Raccolta completa articoli

Bookmark and Share