Ambiente

783 risultati, sezione: In movimento (vedi tutti) Rss Feed
Porto Marghera, dal rischio chimico all’inceneritore, vent’anni di lotte in difesa dell’ambiente

Porto Marghera, dal rischio chimico all’inceneritore, vent’anni di lotte in difesa dell’ambiente

Vent'anni fa l'incendio alla Dow Chemical. Intervista a Roberto Trevisan, portavoce dell’Assemblea Permanente Contro il Rischio Chimico.

28 / 11 / 2022
Per gli abitanti di Marghera e della terraferma veneziana, il 28 novembre è una data che evoca i peggiori incubi. Quella sera di vent’anni fa, infatti, le sirene dell’allarme chimico ci fecero saltare dalle sedie su cui eravamo seduti e, ancora increduli, correre a chiudere le finestre e a mettere stracci bagnati ovunque potesse entrare un qualsiasi spiffero d’aria. ... »
Non c'è niente di "eccezionale": la crisi climatica uccide qui e ora!

Non c'è niente di "eccezionale": la crisi climatica uccide qui e ora!

16 / 9 / 2022
Riprendiamo un testo di Rise Up 4 Climate Justice sulla tragica alluvione che ha colpito la scorsa notte le Marche. Un evento che, come tanti altri, viene dipinto come “eccezionale”, ma che invece rappresenta la drammatica norma della crisi ecologica. Questa volta il prezzo in termine di vite umane è stato altissimo: al momento si contano 10 morti, 4 dispersi e oltre 50 ... »
La crisi climatica è qui!

La crisi climatica è qui!

Conferenza stampa a Venezia: lanciato anche il Venice Climate Camp

20 / 8 / 2022
«Centro e Nord Italia colpiti da trombe d’aria, grandine, vento e alluvioni: la crisi climatica è qui! Cosa avete intenzione di fare? Rise or die!». Con queste domande e affermazioni questa mattina attiviste e attivisti di Rise Up 4 Climate Justice e Fridays for Future Venezia-Mestre hanno convocato una conferenza stampa in piazza San Marco. Le stesse realtà che tra poco ... »
“Draghi non c’è più, Draghi c’è. 60 giorni di fuoco”: il Climate Camp a Ostuni

“Draghi non c’è più, Draghi c’è. 60 giorni di fuoco”: il Climate Camp a Ostuni

L'appuntamento, dal 30 luglio all'8 agosto, è organizzato dalla Campagna "Per il clima, fuori dal fossile"

29 / 7 / 2022
Dal 30 luglio all’8 Agosto dal 30 luglio all’8 agosto la Campagna Per il Clima Fuori dal Fossile ha organizzato l’Ostuni Climate Camp, un appuntamento dove si discuterà – tra le altre cose – di difesa dell’ambiente, acqua pubblica e dei nuovi assetti politici nazionali e internazionali. La pagheremo cara, la pagheremo tutti, sembra dire il Presidente dimissionario ... »
“Fermiamo Coca-Cola! L'acqua è un bene comune!”. Sabato 9 luglio mobilitazione allo stabilimento di Nogara (VR)

“Fermiamo Coca-Cola! L'acqua è un bene comune!”. Sabato 9 luglio mobilitazione allo stabilimento di Nogara (VR)

5 / 7 / 2022
Rise Up 4 Climate Justice e Adl Cobas hanno lanciato una mobilitazione per sabato 9 luglio alle 11.00 davanti alla fabbrica della Coca Cola di Nogara (VR). Lo stabilimento estrae quasi un miliardo e mezzo di litri d'acqua all’anno dalla vicina falda a un prezzo poco più che gratuito e guadagnando milioni che, grazie a un sistema di holding, vanno tutti in ... »
La siccità tra cambiamenti climatici e quotidiane emergenze

La siccità tra cambiamenti climatici e quotidiane emergenze

29 / 6 / 2022
Mai così a secco. Il centro e il sud d’Italia sono in allarme rosso. Le Regioni del nord sono già al collasso e si concretizza sempre di più l’ipotesi di un razionamento idrico senza precedenti in queste proporzioni e in aree così vaste. Ma per il Governo la colpa è tutta delle avverse condizioni atmosferiche e di cambiamenti climatici, il ministro della (non) ... »
SACE si tira indietro dall’oleodotto EACOP

SACE si tira indietro dall’oleodotto EACOP

19 / 5 / 2022
SACE, l’assicuratore pubblico italiano, non supporterà finanziariamente l’East African Crude Oil Pipeline. Se costruito, sarà l’oleodotto riscaldato più lungo al mondo. Un risultato ottenuto dopo un anno e mezzo di campagna, portata avanti da ReCommon insieme ai Fridays for Future, alla Campagna StopEACOP, al Movimento Laudato Sì.Anche Euler Hermes, corrispettivo ... »
“La maledizione delle risorse”: esempi di neocolonialismo in Nord-Africa e Mozambico

“La maledizione delle risorse”: esempi di neocolonialismo in Nord-Africa e Mozambico

Danni collaterali: chi paga i costi della “sicurezza energetica” europea? Incontro di Re:Common ad Acrobax con Hamza Hamouchene e Ilham Rawoot.

18 / 5 / 2022
Raul Zibechi suggerisce che nell’era della globalizzazione qualsiasi forma di estrattivismo porta con sè inevitabilmente la negazione dell’emancipazione, sia territoriale che culturale, delle comunità indigene o di chi abita quei territori. Estrattivismo come diretta emanazione del neocolonialismo, che si palesa come una guerra non apertamente dichiarata, ma violenta e ... »
Sabato 21 maggio a Vicenza la Marcia Popolare No TAV e per il Clima

Sabato 21 maggio a Vicenza la Marcia Popolare No TAV e per il Clima

17 / 5 / 2022
Sabato 21 maggio a Vicenza, con partenza alle 15 da Piazza Matteotti, si terrà la Marcia Popolare No TAV e per il Clima promossa dall’Assemblea di lotta No TAV e Fridays for Future Vicenza. Per adesioni all’appello e alla manifestazione scrivere a: notav.ferrovieri@gmail.comSabato 21 Maggio ore 15.00 Piazza Matteotti manifestazione contro il progetto TAV a Vicenza.E’ ... »
Guerra, clima ed energia: «dobbiamo cambiare il nostro modello energetico e costringere le multinazionali del fossile a pagarne i costi!»

Guerra, clima ed energia: «dobbiamo cambiare il nostro modello energetico e costringere le multinazionali del fossile a pagarne i costi!»

Intervista ad Alessandro Runci di Re:Common.

16 / 5 / 2022
Nel corso del Meeting internazionale dei movimenti climatici tenutosi al centro sociale Rivolta abbiamo intervistato Alessandro Runci di Re Common sul nesso tra guerra e crisi energetica, nel contesto più ampio della crisi ecologica. Il sesto pacchetto di sanzioni dell’Ue alla Russia, che dovrebbe essere varato lunedì 16 maggio, dimostra quanto pesi la dipendenza dal gas ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 79