Fabrizio Lorusso » Repressione

5 risultati Rss Feed
Miroslava Breach e il giornalismo sotto attacco in Messico

Miroslava Breach e il giornalismo sotto attacco in Messico

Libertà d'espressione: un diritto umano tra i due fuochi del crimine organizzato e dei funzionari pubblici, spesso collusi

6 / 4 / 2017
La giornalista d'inchiesta messicana Miroslava Breach aveva 54 anni ed era madre di due figli. Viveva nello stato settentrionale del Chihuahua, quello di Ciudad Juárez, frontiera col New Mexico e il Texas. La mattina del 23 marzo scorso la sua auto è stata affiancata da un altro veicolo e un gruppo di sicari ha fatto fuoco contro di lei uccidendola. Era conosciuta in ... »
Ayotzinapa, Iguala e i sentieri dell'eroina messicana

Ayotzinapa, Iguala e i sentieri dell'eroina messicana

I nessi tra il traffico di eroina nel Guerrero, la repressione dei movimenti sociali, la politica e los desaparecidos di Ayotzinapa

31 / 12 / 2015
A oltre 15 mesi dalla mattanza di sei persone e la sparizione forzata di 43 studenti ad Iguala, le vittime di quel crimine di stato e gli altri 26.000 desaparecidos del Messico continuano a chiedere giustizia. Insieme a migliaia di persone “mancanti” la grande assente è la verità, o almeno la ricerca di versioni plausibili sulla drammatica notte della strage di Iguala in ... »
Ayotzinapa, un anno dopo

Ayotzinapa, un anno dopo

A un anno dalla strage di Iguala e dalla desaparicion dei compagni di Ayotzinapa

27 / 9 / 2015
La manifestazione del 26 settembre 2015, a un anno dalla strage di Iguala e dalla desaparicion dei 43 studenti di Ayotzinapa, è stata un successo. Nonostante la pioggia oltre 100.000 persone hanno riempito le piazze e le strade del centro storico di Città del Messico e di decine di altre città per tutto il pomeriggio. Il corteo, lunghissimo e animato da bande musicali ... »
L'italiano in carcere a Città del Messico

L'italiano in carcere a Città del Messico

Cronache dal reclusorio femminile di Santa Martha, Città del Messico

22 / 5 / 2010
di Fabrizio LorussoAl cosiddetto centro di reinserimento sociale (centro de readaptaciòn social, in spagnolo) di Santa Martha Acatitla mandano le donne, ce ne sono alcune migliaia ormai. Una buona parte di loro ci devono restare per molti anni, sentenziate, definitivamente vestite di blu e rassegnate. Altre invece si mettono le magliette, i pantaloni e i ... »
Per capire il golpe in Honduras. Tutta la storia della crisi.

Per capire il golpe in Honduras. Tutta la storia della crisi.

Origini e sviluppi del golpe

16 / 10 / 2009
24 marzo 2009 – Quadro generale e origini della crisi Il presidente dell’Honduras, Manuel Zelaya, chiamato Mel dai suoi simpatizzanti, convoca un referendum consultivo non vincolante per conoscere l’opinione dei cittadini sulla sua proposta, rimasta lettera morta in parlamento, di eleggere i membri di un’Assemblea Costituente per riformare la Carta Magna. Mel Zelaya è ... »