Tunisia

228 risultati, sezione: Mondi (vedi tutti) Rss Feed
In Tunisia si intensifica la repressione

In Tunisia si intensifica la repressione

Ondata di arresti e perquisizioni contro attivistə, difensorə dei diritti umani e organizzazioni locali e internazionali.

10 / 5 / 2024
Tra il 7 e l’8 maggio, sono state arrestate diverse persone nell’ambito della più vasta repressione contro le persone africane e migranti che il presidente Kaïs Saïed sta portando avanti in Tunisia da oltre un anno.Lunedì 6 maggio, durante una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale, Saïed aveva dichiarato che la situazione dei migranti sollevava interrogativi ... »
Tunisia - Sfax: chi è Stato?

Tunisia - Sfax: chi è Stato?

Pogrom e deportazioni: in Tunisia la situazione delle persone migranti e Nere non fa che peggiorare

11 / 7 / 2023
Le politiche europee e i leader corrotti continuano a dividere l’Africa e le/gli africane/i: centinaia di aggressioni si sono consumate negli ultimi giorni nell’area di Sfax, al sud della Tunisia, dove persone migranti subsahariane sono state aggredite per strada e nelle loro case da gruppi di tunisini.Questa volta il capro espiatorio sembra esser stata l’uccisione di un ... »
Subsahariani in Tunisia: le falsità di Saied

Subsahariani in Tunisia: le falsità di Saied

2 / 3 / 2023
La settimana scorsa, hanno fatto scalpore le dichiarazioni del presidente tunisino Kais Saied, che ha abbracciato un adattamento locale delle teorie del complotto sulla “sostituzione etnica” propugnate in Occidente dall’estrema destra. In un contesto marcato da una disastrosa situazione economica (compresa la scarsità di vari prodotti alimentari di base), la ... »
Una transizione energetica democratica per la Tunisia

Una transizione energetica democratica per la Tunisia

L’urgenza di una reale transizione alle fonti d’energia rinnovabili dovrebbe essere scontata; tuttavia, le transizioni non sono né tutte uguali né tutte giuste.

7 / 2 / 2023
L’urgenza di una reale transizione alle fonti d’energia rinnovabili dovrebbe essere scontata; tuttavia, le transizioni non sono né tutte uguali né tutte giuste. Su questo tema, proponiamo un contributo di Ouafa Haddioui, ricercatrice femminista sulla giustizia ambientale e di genere, che attualmente lavora presso il North Africa Program del Transnational Institute (TNI). ... »
La Tunisia si sta prosciugando: la crisi idrica e alimentare si aggrava

La Tunisia si sta prosciugando: la crisi idrica e alimentare si aggrava

29 / 9 / 2022
Questa estate, la crisi climatica ha costretto anche l’Italia a fare i conti con la siccità. Tuttavia, questo fenomeno già da tempo colpisce in modo più grave molti paesi del Sud Globale, un sintomo di come il degrado ambientale tenda ad amplificare le disuguaglianze sociali. Inoltre, la guerra in Ucraina ha esacerbato una tendenza al rincaro dei prodotti alimentari di ... »
Tunisia: «Non smetteremo di chiedere l’evacuazione, il sit-in non è finito»

Tunisia: «Non smetteremo di chiedere l’evacuazione, il sit-in non è finito»

I cinque mesi della protesta davanti alla sede dell'UNHCR: la Tunisia non è un paese sicuro

25 / 7 / 2022
Dopo lo sgombero del sit-in, il futuro della manifestazione è incerto. L’evacuazione resta una possibilità lontana, e la maggior parte dei manifestanti potrebbe essere costretta a rimanere in Tunisia, subendo le discriminazioni di un sistema razzista. In questo articolo conclusivo del nostro contributo alla rubrica «Rifugiati nel limbo tunisino», ormai tornati in ... »
Sgombero violento della protesta dei rifugiati a Tunisi: la richiesta di evacuazione collettiva resta disattesa

Sgombero violento della protesta dei rifugiati a Tunisi: la richiesta di evacuazione collettiva resta disattesa

Da Melting Pot: il resoconto e i video dello sgombero

19 / 6 / 2022
Le azioni di UNHCR e dello stato tunisino vogliono dividere e disperdere il movimento dei rifugiati che da mesi chiede l’evacuazione in un paese sicuro.Tunisi – Nella mattinata di sabato 18 giugno, la polizia ha sgomberato ciò che restava del sit-in dei rifugiati in Rue du Lac a Tunisi, davanti alla sede di UNHCR. I manifestanti, molti dei quali provenienti da Zarzis in ... »
Tunisia, 4 mesi per strada: 214 persone rifugiate o richiedenti asilo chiedono il ricollocamento in un Paese sicuro

Tunisia, 4 mesi per strada: 214 persone rifugiate o richiedenti asilo chiedono il ricollocamento in un Paese sicuro

25 / 5 / 2022
Un articolo di Riccardo Biggi, Valentina Lomaglio e Luca Ramello, tratto da Melting Pot Europa. Una nuova rubrica "Rifugiati nel limbo tunisino": uno spazio per raccontare, far conoscere e sostenere la protesta a Tunisi delle persone rifugiate e richiedenti asilo per ottenere il trasferimento per vie legali in un Paese sicuro.Prima parteRue du Lac 1, Tunisi: da più di un ... »
Tunisia - Blocco del porto di Zarzis in protesta contro la Guardia costiera libica

Tunisia - Blocco del porto di Zarzis in protesta contro la Guardia costiera libica

13 / 9 / 2021
Da una settimana i pescatori membri dell’associazione Zarzis Le Pêcheur – Al Bahar (della città costiera di Zarzis nel sud-est della Tunisia, nel governatorato limitrofo alla Libia) hanno bloccato il porto di pesca e lanciato un’urgente richiesta d’aiuto alle autorità tunisine. Come viene spiegato in un comunicato, i piccoli pescatori chiedono protezione e soccorso ... »
Kais Saied porta la Tunisia in un territorio sconosciuto

Kais Saied porta la Tunisia in un territorio sconosciuto

27 / 7 / 2021
Il 25 luglio, dopo una giornata di proteste contro il governo in tutta la Tunisia, il presidente della repubblica Kais Saied ha dichiarato lo stato d’eccezione, sciogliendo governo e parlamento. Dopo la pubblicazione della versione originale dell’articolo di cui proponiamo la traduzione, si sono succeduti ulteriori sviluppi nella giornata di ieri. La polizia ha chiuso con ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 23